Juve-Spezia, infortunio shock: il bianconero esce in barella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:39

Brutta scena all’Allianz Stadium durante Juventus-Spezia, con un infortunio che rischia di essere molto grave: il giocatore bianconero esce in barella

La Juventus è in vantaggio sullo Spezia, ma senza dominare la partita e trovando le solite difficoltà in costruzione. Ma la questione tecnica e tattica non è la notizia peggiore della serata per i bianconeri, che sul finire del primo tempo devono fare i conti con un bruttissimo infortunio.

allegri szczesny infortunio juventus spezia calciomercato.it 20220831
Allegri © LaPresse

Al 41′ cross dello Spezia in area, Szczesny esce in presa alta, ma il pallone gli sfugge clamorosamente, per sua fortuna senza conseguenze. Il portiere polacco, però, ricadendo sul terreno, si fa male: la caviglia destra gli si torce in maniera innaturale e improvvisa, lasciandolo a terra dolorante. Dopo qualche secondo arbitro e squadre si accorgono dell’infortunio di Szczesny e si fermano. Subito l’estremo difensore bianconero si mette le mani sul volto, anche l’impressione dai replay è che il movimento è davvero brutto. Il polacco deve uscire dal campo addirittura in barella, supportato dagli applausi di tutto lo Stadium che capisce come l’infortunio potrebbe essere serio. Al suo posto Perin.

Juve-Spezia, brutto infortunio alla caviglia per Szczesny: cosa è successo

Una stagione davvero sfortunata per Wojciech Szczesny, che era rientrato solo con la Roma dopo un infortunio che lo aveva tenuto fuori per le prime partite di campionato. Stasera un altro ko che non lascia affatto buone impressioni, anzi. Il timore di uno stop lungo c’è, la dirigenza bianconera vorrà capirci subito qualcosa in più. Cherubini e Nedved, eventualmente, hanno solo le poche ore dell’ultimo giorno di calciomercato per rintracciare un eventuale sostituto. Mattia Perin ha dato e dà garanzie, di lui la Juve si fida.

Ma la stagione è molto lunga e anche il portiere di Latina, in quanto a fortuna, non è che brilli più di tanto. Al contrario, l’ex Genoa è stato fermo spesso ai box. Dietro c’è il terzo portiere Carlo Pinsoglio, 32 anni e vero pilastro dello spogliatoio. Ma che negli ultimi cinque anni ha giocato cinque partite. Una a stagione. E tutte e cinque nell’ultima giornata di campionato, una sola da titolare. Per il resto spicci di partita per la classica passerella di fine stagione. Saranno ore importanti in casa Juve.