Juventus, doppio veto di Arrivabene: ritorno ‘saltato‘

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:55

Calciomercato Juventus, il doppio no di Arrivabene fa naufragare prima del nascere ogni possibile parvenza di trattative.

Corsa contro il tempo per la Juventus: la vigilia della sfida di campionato contro lo Spezia, infatti, si accompagna alle convulse ore di una sessione di calciomercato che vede i bianconeri impegnati sia sul fronte entrate che su quello legato alle tante cessioni ancora in ballo.

Juventus, doppio veto di Arrivabene: ritorno saltato
Maurizio Arrivabene ©LaPresse

L’obiettivo numero uno resta sempre Leandro Paredes: l’irruzione dell’Arsenal per adesso non ha scompaginato le carte in tavola, anche se manca sempre meno al gong ed una soluzione definitiva dovrà essere trovata a stretto giro di posta. Come vi abbiamo svelato, i recenti contatti tra le parti hanno contribuito ad avvicinare le parti, pur non portando ancora ad una fumata bianca definitiva.

Il centrocampista argentino vuole continuare a tener fede al patto con la Juve, con cui ha da tempo trovato un accordo: lo scenario però è in continua evoluzione, e la “Vecchia Signora” confida di risolvere la pratica nel corso delle prossime ore. Non sarebbe mai stata presa seriamente in considerazione, invece, la possibile opzione legata al ritorno di Miralem Pjanic, sebbene dalla Spagna qualche settimana fa siano trapelate delle indiscrezioni a riguardo.

Calciomercato Juventus, da Acerbi a Pjanic: “Doppio veto di Arrivabene”

Juventus, doppio veto di Arrivabene: ritorno saltato
Francesco Acerbi ©LaPresse

Intervenuto nel corso della diretta Twitch di Juventibus, infatti, Luca Momblano ha stroncato sul nascere ogni possibilità di “abboccamento” tra la Juve e Pjanic, spegnendo anche le voci legate ad un presunto interessamento bianconero per Acerbi. Secondo Momblano, infatti, sia per l’operazione Acerbi sia per l’affare Pjanic ci sarebbe stato il veto di Arrivabene, che non ha avallato la duplice operazione.

Il difensore della Lazio è finito al centro di un vero e proprio caso di mercato, con il dietrofront dell’Inter che ha scompaginato le carte in tavola. Salvo clamorosi colpi di scena, la Juventus non interverrà nuovamente per puntellare la difesa, a meno che non si concretizzino occasioni intriganti last minute: il fatto che Allegri consideri Danilo un vero e proprio difensore da alternare ai vari Bremer, Bonucci, Gatti e Rugani suffraga questo status quo.