Roma-Monza, Stroppa sul futuro: “Panchina a rischio? Ecco la verità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:56

Al termine di Roma-Monza, le parole di Giovanni Stroppa, tecnico brianzolo: l’annuncio sul suo futuro dopo l’ennesimo ko

Il calendario non ha sicuramente aiutato fin qui il Monza alla sua prima esperienza in Serie A. In quattro giornate, già due trasferte durissime come quelle con Napoli e Roma, che hanno contribuito al pesante bilancio attuale: zero punti in classifica e una situazione che appare piuttosto complicata.

Roma-Monza, Stroppa sul futuro: "La società ha già parlato"
Giovanni Stroppa (screen shot)

Trova però motivi di ottimismo Giovanni Stroppa, tecnico della squadra brianzola, che ai microfoni di ‘DAZN’ ammette: “Il salto di categoria si paga, è evidente. Abbiamo preso giocatori importanti ma alcuni sono fuori condizione, ci sono difficoltà oggettive e tanti aspetti da considerare. Sensi stasera ha fatto bene, ma ci sono Caprari, Pessina, Petagna da recuperare, abbiamo avuto tanti infortuni. La squadra sta comunque crescendo, dobbiamo restare calmi”. Sul suo futuro: “Io sono fiducioso e voglio continuare a fare un certo lavoro con questi ragazzi. Se mi sento tranquillo? Sì, la società si è esposta qualche giorno fa, problemi non ce ne sono. Hanno ribadito più volte che si va avanti così”.

Stroppa ha poi parlato nella sala stampa dell’Olimpico, commentando innanzitutto alcune ingenuità dei suoi: “A me dispiace intanto di prendere quel secondo gol, con quella palla a campanile. La squadra ha avuto un ottimo approccio rispetto a quella precedente. Poi abbiamo affrontato dei campioni e la minima distrazione la paghi cara. Peccato per come abbiamo preso il gol, potrei dire che la squadra mi è piaciuta ma andiamo a casa con le orecchie basse. Bisogna saper concludere le azioni, abbiamo fatto troppo poco in questo senso. Non si può fare una partita così e concludere così poco. Stiamo aspettando i giocatori che sono arrivati all’ultimo, che negli ultimi 20 metri ci possono dare molto. Se arriverà qualcosa dal mercato? Arriverà dall’infermeria, più che altro. Oggi abbiamo recuperato Marlon, alla prossima Pablo Mari. Nell’ultima trasferta a Napoli abbiamo perso due difensori su tre. Cerchiamo di recuperare qualche giocatore nel breve, a parte Ranocchia gli altri dovrebbero essere a disposizione”.