Inzaghi avvisato: “L’Inter non può fare il gioco delle figurine”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:28

L’Inter chiamata a dare risposte nel match di stasera con la Cremonese, sotto i riflettori Inzaghi a cui viene rivolto un invito

Si torna già in campo per il turno infrasettimanale di campionato, con un martedì molto interessante caratterizzato da tre sfide che vedono in campo le big. Il programma si apre alle 18.30 con Sassuolo-Milan, mentre alle 20.45 sarà la volta di Inter-Cremonese e Roma-Monza.

Inter, 'avviso' a Inzaghi: "Non può fare il gioco delle figurine"
Simone Inzaghi © LaPresse

Sfida a distanza tra le due milanesi, dunque, a quattro giorni dal derby che potrebbe già dare interessanti indicazioni di classifica. Chiamata a una prova importante soprattutto l’Inter, che non può sbagliare a San Siro contro una neopromossa e dovendo anche riscattare il pesante ko contro la Lazio di venerdì scorso. Inzaghi dovrà fare i conti con l’assenza di Lukaku e probabilmente valuterà anche qualche altra rotazione, in considerazione del fatto che dopo il derby ci sarà subito il debutto in Champions League contro il Bayern Monaco. Il tecnico interista, dopo gli errori contro i biancocelesti, è sotto i riflettori e deve imprimere una svolta al gioco della sua squadra, che anche nelle vittorie delle prime due giornate non aveva convinto appieno, anzi.

Inter-Cremonese, chiesta la svolta a Inzaghi: “Deve provare qualcosa di nuovo”

Inter, 'avviso' a Inzaghi: "Non può fare il gioco delle figurine"
Simone Inzaghi © LaPresse

Ai microfoni di ‘Radio Radio’, il giornalista di ‘Sportmediaset’ Sandro Sabatini auspica dei cambiamenti in formazione e una modifica dell’approccio, a cominciare da stasera contro i grigiorossi, per dare più dimensioni alla proposta di gioco dell’Inter. Ecco le sue dichiarazioni: “Sarebbe ora che Inzaghi provasse anche a giocare con la difesa a 4. E’ giusto modellare la squadra con le caratteristiche dei giocatori. Considerate le difficoltà di rimpiazzare un campione come Perisic, prova qualcosa di nuovo, altrimenti sembra il gioco delle figurine. Certe partire servono per dare una chance a nuovi moduli e assetti: non è vietato contro la Cremonese provare la difesa a 4 e avere una soluzione in più anche a partita in corso, che vada oltre la sostituzione terzino-terzino o ala-ala”. Il rimprovero al mister nerazzurro è quello di essere troppo schematico e proporre poche variazioni. Vedremo quali saranno le sue scelte e se l’Inter riuscirà a esprimersi nella miglior versione di se stessa.