Ronaldo ‘tradito‘ di nuovo: confessione segreta ed affare saltato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:28

Calciomercato, le ultime indiscrezioni riguardanti il futuro di Cristiano Ronaldo non possono non essere attenzionate: ecco cosa è successo.

A pochi giorni dalla chiusura ufficiale della sessione estiva di calciomercato, il tormentone legato al futuro di Cristiano Ronaldo non ha ancora trovato uno sbocco definitivo. Accostato con forza al Napoli, con Mendes che sta provando a tessere la tela di un clamoroso affare che vede in Osimhen l’altra testa di ponte, il fuoriclasse portoghese vuole cambiare aria.

Cristiano Ronaldo Calciomercato United
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Il rapporto con ten Hag è sempre più notizie: al confronto piuttosto acceso avuto con l’allenatore dello United nel corso di una delle ultime riunioni tecniche della scorsa settimana, ha fatto seguito la decisione dell’ex mister dell’Ajax di spedire nuovamente in panchina Cr7 nel corso della sfida contro il Southampton. Subentrato al 68′, il cinque volte Pallone d’oro ha dato la sensazione di essere ormai un corpo avulso alla manovra collettiva, sciupando un paio di contropiede piuttosto ghiotti. Che Mendes e Ronaldo le stiano provando tutte per “costruirsi” una strada in queste ultime frenetiche ore di calciomercato non è certo una novità; così come non stupisce più il fatto che anche lo United ha ormai avallato la cessione di quello che fino a poco tempo fa era uno dei gioielli più fulgidi della sponda rossa di Manchester.

Calciomercato, Ronaldo snobbato dal Chelsea: il motivo

Cristiano Ronaldo Calciomercato United
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Ciò che sorprende, però, è il contenuto dell’ultima indiscrezione rilanciata dal Times che, se confermata, avrebbe del clamoroso. Secondo il noto tabloid britannico, infatti, al Chelsea si sarebbe presentata l’occasione di ingaggiare Cr7, ed effettivamente i Blues avrebbero avviato dei sondaggi esplorativi per tastare il terreno. L’idea di portare Ronaldo all’ombra dello Stanford Bridge ingolosiva e non poco Todd Boehly, che però ha deciso di virare su altri obiettivi per diversi fattori. Uno dei motivi che avrebbero spinto i londinesi a chiudere le porte all’attaccante lusitano sarebbe ascrivibile al contenuto di un colloquio avuto tra Thomas Tuchel e Ralf Rangnick, ex tecnico dello United e grande amico dell’allenatore dei Blues.

Rangnick, in sostanza, avrebbe consigliato a Tuchel di non avallare l’operazione Ronaldo per una serie di motivazioni di natura squisitamente tecnica. Come si ricorderà, nel corso della passata stagione l’attuale commissario tecnico della Nazionale austriaca aveva esternato pubblicamente dei dubbi sull’impegno in fase di non possesso di Cr7, che non sempre si materializza con continuità. Anche “grazie” ai suggerimenti di Rangnick, dunque, il Chelsea non ha affondato il colpo per l’ex attaccante della Juventus, il cui futuro continuerà inevitabilmente a monopolizzare l’attenzione mediatica.