CMIT | Ronaldo-Napoli, storia di un intreccio complesso ma possibile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

De Laurentiis sta accarezzando l’ipotesi Ronaldo-Napoli: tante le variabili attorno ad Osimhen che rendono complesso l’affare 

Questa è una storia un po’ triste. Fatta di rifiuti, di porte in faccia. Una storia che vede al centro uno dei giocatori più forti della storia del calcio. Perché piaccia o meno, nell’Olimpo dei più grandi, Ronaldo c’è. Solo che ad oggi, nessuna delle partecipanti alla Champions di medio-alto livello gli ha aperto le porte con entusiasmo. Anzi.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Questa è una storia un po’ triste perché nasce da un’ossessione. Quella di Ronaldo per il record di gol in Champions. Con lo spettro che Messi possa superarlo. Un’ossessione che apre anche le porte alle riflessioni di chi dovrebbe schierarlo in quella competizione (e nelle altre). Ronaldo al Napoli non sarebbe un’opzione neppure immaginabile se non ci fosse di mezzo la possibilità per De Laurentiis di incassare una cifra folle.

Secondo quanto appreso da Calciomercato.it, lo scenario è questo. Jorge Mendes, agente di Ronaldo, sta spingendo per l’opzione Napoli da 90 giorni. CR7 ha rotto con lo United, è un peso per mister Erik Ten Hag. Il coach olandese vuole liberarsi di Ronaldo, così come la proprietà. Stesso vale per Ronaldo. Allora, arriva l’idea: portare Osimhen allo United e liberare spazio e risorse per CR7 al Napoli. De Laurentiis fa sapere, dal suo buen ritiro, che il nigeriano va via solo se ipervalutato: 140 milioni in prima istanza, 130 perché vuole esser amichevole.

Ronaldo deluso allo United
Ronaldo deluso allo United ©LaPresse

Possibile offerta dello United per Osimhen apre a Ronaldo-Napoli

Poi, si sa, le valutazioni nel mercato possono anche cambiare. Osimhen allo United ci vuole andare: anche perché gli arriverebbe uno stipendio monstre e la Premier gli piace. Ha tempo per giocare in Champions. Resta da capire se lo United è pronto ad offrire una marea di soldi per il nigeriano e pagare tre quarti dello stipendio di Ronaldo al Napoli. In tutto questo, ovviamente, Mendes vorrebbe che ci fosse il margine economico per forzare l’operazione Navas che vive nelle difficoltà di buonuscita ed ingaggi. In tutto questo, invece, Fabian si avvicina al Psg.

Tornando a Ronaldo: se lo United sarà disposto a dare 130 milioni al Napoli e pagare lo stipendio di CR7 nella sua quasi interezza, allora l’operazione si farà. In tutto questo non va escluso quello che sta accadendo in questi minuti. Il vertice tra Anthony e l’Ajax per capire se il brasiliano può andare allo United per 90 milioni. Se dovesse arrivare l’ok, l’operazione Osimhen potrebbe subire uno stop decisivo. Ed a Ronaldo resterebbe l’opzione Sporting CP come principale. Bisogna capire, insomma, se si hanno voglia e possibilità di fare un trapianto così complesso.