Mourinho bacchetta Abraham, esaltando Dybala: “Fa sempre la differenza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:02

Le dichiarazioni in conferenza stampa di José Mourinho, allenatore della Roma, al termine del match dell’Allianz Stadium pareggiato contro la Juventus

Josè Mourinho tira un sospiro di sollievo dopo il pareggio in rimonta in casa della Juventus. Il tecnico portoghese analizza in conferenza stampa l’1-1 dell’Allianz Stadium, partendo dalla sfuriata alla squadra nell’intervallo: “Ero fiducioso nella reazione dei ragazzi, anche nella scorsa stagione erano successe delle situazioni simili. L’inizio della partita non è stato dei migliori e anche per tutto il resto del primo tempo abbiamo faticato. La risposta della squadra è stata molto positiva e questo aspetto mi piace molto. Questo dimostra maturità, cosa che non abbiamo avuto nel primo tempo”. Le parole di Josè Mourinho in conferenza stampa post Juventus-Roma

Juventus-Roma, parla Mourinho
Josè Mourinho in conferenza stampa – FOTO CM.IT

ROMA A DUE FACCE – “Il primo gol non dipende dalla tattica, è una giocata del singolo, dove c’è talento e qualità. Ma non riguarda il gioco o l’aspetto tattico. Il migliore in campo è stato l’arbitro, che ha fatto bene per 90 minuti. Poi la Juve che ha giocato meglio per 55 minuti. Alla fine noi, che nei 35 minuti finali abbiamo fatto bene: un po fortunati prima, poi potevamo anche vincerla”

DYBALA PROMOSSO – “Dybala fa sempre la differenza, non solo quando segna o fa assist. All’inizio del secondi tempo è stato fondamentale, non eravamo in grado di fare tre passaggi e lui ha legato il gioco. Abraham invece ha fatto una partita orribile, nonostante abbiamo segnato. Dybala dava sempre la sensazione che con una giocata potesse risolvere la partita e il pubblico lo percepiva con atteggiamenti di paura. Sono molto ma molto contento della prestazione di Paulo”.

Juventus-Roma, Mourinho sul mercato: da Belotti alle condizioni di Zaniolo

Juventus-Roma, parla Mourinho
Josè Mourinho e Massimiliano Allegri prima di Juventus-Roma – © LaPresse

MERCATO – “Col Monza sarà difficile, vedremo se riusciremo a cambiare qualcosa. Ci sono giocatori però che non possono restare fuori. C’è poco tempo per recuperare. Manca Zaniolo e manca un attaccante, che domani o nei prossimi giorni arriverà. Manca anche un altro centrocampista visto il lungo infortunio di Wijnaldum. Sarà comunque dura martedì. Matic? Non ha niente, penso solo crampi”.