Mourinho senza filtri: “Mi sono vergognato. Abbiamo avuto un c**o”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:56

Josè Mourinho, allenatore della Roma, ha commentato il pareggio dei suoi contro la Juventus di Massimiliano Allegri

Intervenuto ai microfoni di DAZN, Josè Mourinho, allenatore della Roma, ha commentato il risultato maturato all’Allianz Stadium.

Roma, Mourinho commenta il pareggio
Josè Mourinho – Screenshot Dazn

ABBRACCIO CON ALLEGRI – “Non so se posso dire le stesse parole che ho detto a lui: abbiamo avuto un c**o della ma****a il primo tempo, poi nel secondo abbiamo fatto qualcosa in più”.

PAROLE ALLA SQUADRA – “A fine primo tempo ho detto che mi vergognavo di loro, ma il problema è la prima frazione. Non possiamo arrivare qui con questo atteggiamento. Dicevo al mio vice di pregare che finisse 1-0 nei primi 45 minuti, eravamo veramente fortunati, la partita poteva essere chiusa. Qualche volta riesci a gestire bene, non abbiamo neanche fatto questo. Nel secondo tempo c’è stata una squadra completamente diversa, purtroppo c’era una panchina con pochissime soluzioni offensive, no Zaniolo, no Wijnaldum, no il giocatore che penso potrà arrivare. Allegri ha messo Milik, Kean, McKennie. Per noi è stato un po’ difficile, abbiamo rischiato e se analizzo separatamente, nella ripresa avremmo meritato di vincere 1-0, ma il primo tempo è stato proprio brutto”.

DIFESA – “Per me è stata dura togliere Mancini perché i miei tre difensori sono stati vittima di un gioco orribile sui quinti e sui due di centrocampo. Che sia una situazione isolata è un conto, ma non siamo mai andati e questo nel primo tempo è stato molto brutto. Della ripresa sono molto contento, abbiamo fatto bene ed è un punto importante per noi. Uscire senza sconfitta dopo quel primo tempo è positivo. Zaniolo in questo tipo di partite è poderoso, ci è mancato tanto, mancano tre settimane per lui e vedremo se domani arriva uno che possa aiutarci e spingere Tammy a fare di più perché ha parlato tanto, ma ha fatto pochissimo”.

Juventus-Roma, Mourinho a ruota libera

Juventus-Roma, Mourinho e Allegri
Mourinho e Allegri © LaPresse

PERSONALITA‘ – “Potevo fare il fenomeno e dire che nella ripresa siamo stati incredibili, ma questo non sono io. L’inizio somiglia un po’ alle gare a San Siro, dobbiamo crescere in questa direzione. Dobbiamo aspettare che arrivi gente importante per noi per la panchina, come è successo oggi con i terzini. Karsdorp quest’anno non sta bene, arrivederci amico entra Celik. Penso che sia giusto dire inoltre che l’arbitro abbia fatto una partita straordinaria, nel campo ho avuto sensazione di un grande livello”.

ABRAHAM – “Mi piace che i giocatori siano emozionali, che abbiano il senso della difficoltà e penso che tutti noi sappiamo che il primo tempo sia stato non da noi, magari esultava perché sapeva che sarei arrivato un po’ più simpatico allo spogliatoio”.