Roma-Cremonese, doppio annuncio di Mourinho: prima Zaniolo e poi il mercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:54

La Roma piega di misura una bella Cremonese che crolla solo a metà ripresa sotto un colpo di testa imperioso di Chris Smalling che regala tre punti importanti alla truppa di Mourinho. Lo stesso Special One ha parlato nel post partita  

Nel post partita di Roma-Cremonese, sfida vinta dai giallorossi grazie ad un bel gol di testa di Smalling nella ripresa, ha preso la parola Josè Mourinho ai microfoni di ‘Dazn’, che ha così analizzato la vittoria odierna: “Complimenti a loro. Abbiamo avuto opportunità nei primi 20/25 minuti ma non abbiamo chiuso la partita e dopo sono usciti alla distanza. Hanno un bel gioco e una bella struttura, e per noi non è stata una partita facile. Anche l’arbitro è stato molto molto bravo. Se non si segna è difficile. Ieri è stata dura per noi ed anche oggi si sentiva tristezza, poi perdiamo un calciatore fondamentale per noi come Zaniolo e diventa dura. A quel punto sale la pressione. È stata partita vera fino alla fine ma in un campionato come questo sono importanti i tre punti. La partita si poteva chiudere anche nei primi venti minuti ma Radu è stato fantastico. Dopo 20 minuti era un campo di patate, non l’abbiamo chiusa e dopo diventa difficile. Abbiamo cambiato Zaniolo per El Shaarawy troppo presto e abbiamo finito la partita con tutti in difficoltà fisica. Loro difendono bene e hanno anche qualità importante”.

Roma-Cremonese, Mourinho su Zaniolo e mercato
Mourinho a Dazn

VITTORIE E ZANIOLO – “Abbiamo vinto due partite 1-0 e abbiamo segnato con due giocatori difensivi. È una cosa che non mi preoccupa. Tammy, Paulo e Nicolò segneranno. Zaniolo starà qualche tempo fuori. Piangere non aiuta. Hai in testa strategie e subito ti trovi nella situazione di perdere calciatori importanti, ma può succedere e bisogna guardare avanti”.

MERCATO – “In questo club vogliamo tutti lavorare per il bene della squadra. Le decisioni di mercato partono dalla società e loro sanno bene cosa mi piacerebbe. Queste difficoltà di Wijnaldum e Nicolò sono extra e troveremo insieme le migliori soluzioni possibili”.