Tecnico furioso: vuole solo il Milan!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

Il Milan insegue un colpo per completare la rosa di Pioli: il giocatore vuole solo i rossoneri, si può fare

Il Milan è partito con il piede giusto, vincendo all’esordio per 4-2 con l’Udinese e dimostrando di voler fare di tutto per mantenere il titolo di campione d’Italia conquistato a maggio. Qualche meccanismo da registrare, tra i rossoneri, ma la stessa qualità e intensità messe in mostra nella scorsa stagione da parte dei principali protagonisti.

Tecnico furioso: vuole solo il Milan!
Paolo Maldini © LaPresse

Stefano Pioli sorride, ma si attende ancora qualcosa dal mercato. Del resto, è il primo a sapere che occorre qualche ulteriore rinforzo di qualità, per presentarsi ai nastri di partenza in Champions League con le credenziali necessarie. Il lungo inseguimento a De Ketelaere è andato a buon fine, ora occorrono gli ultimi ritocchi per completare la rosa. In particolare, c’è una richiesta da parte del tecnico rossonero, che sembrerebbe trovare sponda nel giocatore.

Milan su Tameze, Cioffi mastica amaro: tecnico del Verona sulla graticola

Tecnico furioso: vuole solo il Milan!
Gabriele Cioffi © LaPresse

A centrocampo, il Milan ha messo gli occhi da un po’ su Tameze del Verona. Come identikit, anche per polivalenza, potrebbe essere il perfetto erede di Kessie, e del resto il giocatore sarebbe più che felice di approdare in una squadra capace di competere per lo scudetto e per mettersi in mostra anche in Europa. Il contraltare, è la delusione palpabile di Gabriele Cioffi, tecnico dei veronesi. Arrivato in gialloblù al posto di Tudor, dopo una brillante salvezza conquistata con l’Udinese, Cioffi si trova già in grossa difficoltà dopo un avvio di stagione caratterizzato da diversi problemi. Le prime due gare ufficiali, con il Bari in Coppa Italia e con il Napoli in campionato, hanno fatto registrare uno score inquietante: 3 reti segnate e ben 9 subite. Chiaro che se si aggiungesse anche l’addio di Tameze, a quelli numerosi già avvenuti fin qui (Simeone, Caprari, Casale, solo per citare i principali e più pesanti) l’entità del passo indietro si farebbe ancora più consistente. La sensazione è che gli scaligeri, di questo passo, saranno attesi da un’annata particolarmente in salita e la posizione di Cioffi inizia a farsi già piuttosto delicata.