Infortunio Di Maria, il verdetto UFFICIALE della Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:02

Arriva il comunicato ufficiale da parte della Juventus sull’infortunio di Angel Di Maria, ecco l’esito degli esami medici

Il precampionato ci aveva raccontato di un Angel Di Maria già piuttosto sul pezzo, pronto a prendere per mano la Juventus. E la prima giornata di Serie A ha confermato il tutto in maniera roboante, con l’argentino a sfoggiare i primi lampi di classe accecante.

Infortunio Di Maria, il verdetto UFFICIALE della Juve
Angel Di Maria © LaPresse

Un gol dalla dinamica un po’ ‘sporca’, con un sinistro di controbalzo a beffare un Consigli non proprio attentissimo, ma utilissimo per sbloccare la gara con il Sassuolo nel momento più complicato. E poi altre giocate di pregevolissima fattura, un gol da urlo sfiorato di pochissimo e poi subito dopo un assist per il 3-0 di Vlahovic. Ed è stata, da subito, ‘Fideo’-mania allo ‘Stadium’. Anche se, in queste ore, con un po’ di preoccupazione, sopraggiunta subito quando l’argentino è uscito dal campo tenendosi l’adduttore sinistro. Cambio immediato da parte di Massimiliano Allegri, che nel post partita ha provato a stemperare la tensione sull’entità dell’infortunio. Ma, inevitabilmente, c’è grande attenzione alla Continassa per monitorare le condizioni dell’ex Psg, con gli esami medici che si sono svolti questa mattina – in mezzo all’ovvio bagno di folla per celebrare il nuovo idolo juventino; c’era anche Pogba, alle prese con la terapia conservativa al menisco – per chiarire l’effettivo danno muscolare e la durata dello stop.

Juventus, infortunio Di Maria: ecco quanto starà fermo

Infortunio Di Maria, il verdetto UFFICIALE della Juve
Angel Di Maria © LaPresse

Il club bianconero ha appena diramato il comunicato ufficiale sul proprio portale e sui propri canali social. Di seguito, ecco quanto si apprende: “Gli accertamenti radiologici presso il J|Medical hanno evidenziato una lesione di basso grado del muscolo adduttore lungo della coscia sinistra. Tra 10 giorni il giocatore verrà nuovamente rivalutato”. Uno stop che, dunque, non dovrebbe essere particolarmente preoccupante. Ma che sicuramente terrà fuori l’argentino dalla prossima sfida di campionato contro la Sampdoria, e che lo mette a rischio anche per il primo big match stagionale, alla terza giornata, il 27 agosto, contro la Roma.