CM.IT | Infortunio Di Maria, le ultime sui tempi di recupero: le partite che salterà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27

Allarme Di Maria per la Juventus: la gioia del gol offuscata dall’infortunio, le ultime su tempi di recupero e partite saltate

Per far innamorare i tifosi della Juventus ci ha impiegato appena ventisei minuti, per farli disperare altri quaranta. Angel Di Maria è già diventato l’uomo in più della squadra di Allegri e il suo infortunio ha fatto scattare l’allarme.

Angel Di Maria
Angel Di Maria © LaPresse

Un problema muscolare per il 34enne attaccante argentino che contro il Sassuolo ha dimostrato di avere talento e qualità per fare la differenza nel campionato italiano. L’infortunio rovina i piani bianconeri che puntano sulla classe del ‘Fideo’ per partire a razzo, in attesa degli ulteriori rinforzi. Questa mattina l’ex Psg si è sottoposto agli accertamenti del caso che hanno evidenziato una “lesione di basso grado del muscolo adduttore lungo della coscia sinistra”.

Una diagnosi che chiederà almeno dieci giorni di riposo, prima di una nuova valutazione. Ma quante partite salterà realmente Di Maria? Il comunicato della Juventus non fa chiarezza al riguardo, ma le indicazioni che arrivano da Torino non sono rassicuranti.

Juventus, le partite che salterà Di Maria

Di Maria
Di Maria © LaPresse

Stando a quanto raccolto da Calciomercato.it, lo stop dell’attaccante argentino sarà lungo dalle tre alle quattro settimane. Questo il tempo necessario per recuperare senza rischi di ricadute dalla lesione subita nella gara di esordio contro il Sassuolo. Difficile si corrano rischi ad inizio stagione, anche perché Di Maria ha già dimostrato la sua importanza in campo.

Andando a guardare il calendario della Juventus, Di Maria salterà sicuramente le gare che i bianconeri affronteranno da qui a fine mese: Sampdoria, Roma e Spezia sono tre partite in cui Allegri sicuramente farà a meno dell’argentino. Poi si entra nel campo delle ipotesi ed allora la gara con la Fiorentina di inizio settembre (3 settembre) è in bilico, così come la prima e la seconda partita di Champions League in programma il 6-7 settembre e la settimana successiva.

Insomma, tempi di recupero ancora incerti e per i quali sarà fondamentale il controllo di fine mese. Allora si capirà quando i bianconeri potranno riabbracciare e continuare ad innamorarsi del Fideo che ha tutta l’intenzione di diventare il giocatore simbolo della nuova Juventus targata Allegri.