Inzaghi ha puntato i piedi: tris di nomi per l’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:05

L’Inter deve ancora completare la rosa ed è pronta a scegliere tra tre opportunità sul piatto. Le parole di Simone Inzaghi stanno facendo effetto

L’Inter ha iniziato la stagione con una vittoria, ma non proprio convincente, contro il Lecce nella prima giornata di Serie A.

Inzaghi ha puntato i piedi: tris di nomi per l'Inter
Inzaghi © LaPresse

Con il calciomercato ancora aperto, non mancano i pensieri per i nerazzurri, alla ricerca dei giusti incastri per migliorare la rosa. E non è così scontato, visto l’attivo da almeno 60 milioni imposto dalla società e la cessione di un big che, a un certo punto, sembrava inevitabile per la Beneamata. Così, per il momento, non è stato, nonostante i tanti rumors che hanno coinvolto Milan Skriniar, prima nel mirino del PSG e poi del Chelsea. I francesi si sono fermati a un’offerta da poco più di 50 milioni di euro, ritenuta insufficiente dai nerazzurri. Alla fine non è detto che non arrivino rilanci convinti dalla Francia o dall’Inghilterra, che si avvicinino ai 70 milioni richiesti dall’Inter. La linea della società, però, è chiara e prevede che la rosa, a questo punto, non venga stravolta. Simone Inzaghi l’ha detto chiaramente: “La rosa deve restare questa”. E anche con un innesto, quel sostituto di Andrea Ranocchia in difesa che non è ancora arrivato. Posizione confermata anche da Beppe Marotta che ha affermato che non ci saranno rivoluzioni. Ora, quindi, si passa al contrattacco e al colpo finale.

L’Inter passa al contrattacco: un ultimo colpo per Inzaghi

Inzaghi ha puntato i piedi: tris di nomi per l'Inter
Akanji © LaPresse

I nerazzurri valutano diverse opzioni low cost per rinforzare la retroguardia. Resta in prima linea il nome di Manuel Akanji, centrale in scadenza di contratto con il Borussia Dortmund e la cui valutazione è da 15 milioni di euro. L’Inter non può spenderli e per questo potrebbe arrivare il rinnovo con i tedeschi fino al 2024, per poi concludere l’operazione in prestito con i milanesi. Sul taccuino di Marotta, come colpo last minute, resta Francesco Acerbi: il centrale ha il gradimento di Inzaghi, che lo conosce bene, e dopo la rottura con la Lazio, costituisce un’opportunità low cost. Negli ultimi giorni, è circolato anche il nome di Jean-Clear Todibo che si è rivalutato con il Nizza: è un nome che intriga, ma la valutazione è sui 15 milioni di euro. L’operazione, quindi, potrebbe decollare, anche in questo caso, con la formula del prestito. Anche se quest’ultimo obiettivo è più dietro rispetto agli altri due nelle valutazioni dell’Inter.