Sconfitta troppo pesante: l’esonero è già deciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:59

La stagione è appena iniziata, ma potrebbe esserci già un esonero illustre: la scelta potrebbe essere stata presa

Quest’anno la stagione calcistica è iniziata molto prima del solito, per lasciare spazio così al Mondiale in Qatar a novembre. Ancora prima di ferragosto, poi, potrebbe arrivare il primo grande esonero nel calcio europeo.

Sconfitta troppo pesante: l'esonero è già deciso
Panchina ©LaPresse

Una delle scelte più radicali in vista di questa stagione era stata presa dal Manchester United, che ha deciso di affidare la propria prestigiosa panchina ad un tecnico come Erik ten Hag. L’olandese, scuola Ajax, ha una filosofia di gioco ben definita, ma che rappresenta un autentico salto nel buio per i ‘Red Devils’. La società inglese era consapevole che ci sarebbe voluto del tempo per digerire un tecnico con le sue idee, ma un’inizio di campionato così drammatico non era nelle aspettative. Ora potrebbe arrivare anche l’esonero immediato.

Calciomercato, ten Hag verso l’esonero | I bookmakers non hanno più dubbi

Clamoroso: Cristiano Ronaldo torna alla Juventus. C'entra Rabiot
Ronaldo in panchina con ten Hag ©️ LaPresse

La pesante sconfitta per 4-0 subita dal Manchester United contro il Brentford ha scosso in maniera forte tutto l’ambiente e ora la società potrebbe anche prendere una decisione drastica. I bookmakers britannici, in questo senso, si sono esposti molti. ‘Paddy Power’ ha iniziato addirittura a pagare anticipatamente per l’esonero di ten Hag, considerandolo ormai compromesso come allenatore dei ‘Red Devils’. L’inizio di campionato drammatico ed i rapporti tesi con parte dello spogliatoio, compreso Cristiano Ronaldo, potrebbero essergli fatali.

Anche le quote di ‘Betfair’ sono calate drasticamente al fischio finale del match contro il Brentford. Tutti indizi e segnali di un rapporto che rischia di essere stroncato sul nascere: l’innesto tra la filosofia di ten Hag e lo United potrebbe già essere fallito. Per i tifosi dei ‘Red Devils’ sono stagioni complicate, senza competere mai per il titolo e quest’anno senza nemmeno partecipare alla Champions League. Dal dopo Ferguson, poi, la panchina è sempre stata un problema. Nessun allenatore arrivato dopo il leggendario tecnico scozzese è riuscito ad avere il pieno controllo sulla piazza, sulla società e sulla squadra: il risultato è stato quello di vedere un Manchester United in continua difficoltà. Per ten Hag l’avventura potrebbe essere già al capolinea.