Salernitana-Roma, Mourinho lancia l’appello: “Serve qualcosa in più dal mercato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:01

Salernitana-Roma apre il campionato dei giallorossi di Josè Mourinho che oggi pomeriggio presenta la sfida nella consueta conferenza stampa di vigilia

È il momento di ripartire seriamente con la prima giornata del campionato di Serie A. Non ci sono margini d’errore in questo momento per la Roma di Josè Mourinho, tra le regine del mercato estivo in Italia. Lo stesso ‘Special One’ ha parlato nella consueta conferenza stampa di vigilia spaziando su più temi in vista della gara con la Salernitana: “Ancelotti è Ancelotti, sa tutto di calcio, di questo mestiere. Sa tanto di questo club e di questa città. Le sue parole sono sempre parole da rispettare. Poi si può essere o no d’accordo, però Carlo è Carlo. Il calciomercato purtroppo non è finito. Si giocano quattro gare prima della chiusura e non mi piace. Valutare ora è prematuro. Abbiamo preso cinque giocatori di grande qualità per 7 milioni, quindi abbiamo fatto molto bene”.

Mourinho in conferenza
Mourinho in conferenza screenshot

Mourinho ha quindi proseguito sul mercato: “La parola frustrazione è troppo forte ora, abbiamo preso cinque giocatori utili, ne sono usciti due importanti: Mkhitaryan e Veretout. Io farei un applauso alla società. Se ho bisogno di qualcosa in più? Si qualcosa serve per una stagione senza paure. Il nostro scudetto è quello dell’amore dei tifosi. Noi non abbiamo mai parlato di scudetto, solo di progetto. Non siamo una squadra che fa un investimento massiccio. C’è tanta gente che vende fumo e storie e non la verità. Noi siamo migliorati, vogliamo fare meglio però in modo tranquillo. Lasciateci lavorare”.

SECONDA STAGIONE –Di solito la seconda stagione significa più tempo di lavoro, più consapevolezza. In Europa per fare meglio dobbiamo vincere l’Europa League, ma ci sono squadre che hanno un potenziale economico non paragonabile”.

SCUDETTO – “In campionato siamo finiti sesti, fino ad ora la nostra rosa è migliorata. Ma anche gli altri. Dire che la Roma è candidata allo scudetto lo potrei capire se ci fossero 18 scudetti, perchè solo Sampdoria e Lecce hanno speso meno di noi. Milan e Inter, per fare un esempio, hanno chiuso con più di 20 punti avanti e sono migliorate. Perchè siamo noi candidati allo scudetto? Poi c’è tanto rumore intorno a noi perchè abbiamo fatto una partita interessante contro il Tottenham, bella contro lo Shakhtar. La Lazio ha speso 39 milioni, sono loro candidati allo scudetto? Ok allora parliamo di tutti noi”.  

SALERNITANA – “Vorrei fare i complimenti a un allenatore, Nicola, che voterò come panchina d’oro. Ha fatto una metà di stagione epica dove una squadra era in grande difficoltà ed è riuscito a fare quello che ha fatto. Complimenti a mister Nicola e mi aspetto, come sempre alla prima di campionato, una gara che ha un aspetto emozionale duro, difficile e complesso da gestire”.