Problemi Dazn, salta Lecce-Inter: chiesto il rimborso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:37

I tifosi e gli utenti hanno riscontrato parecchi problemi nello streaming Dazn alla prima di campionato: le proteste sono furenti sui social

Prima giornata di campionato e l’attesa, oltre che per il campo e le eventuali polemiche arbitrali, erano anche per la questione tv. In particolare la trasmissione delle partite su Dazn, la piattaforma al secondo anno da principale broadcaster della Serie A con sette partite in esclusiva e le altre tre in co-esclusiva con Sky.

dazn azzi sky streaming novità prezzi
Dazn © LaPresse

Una questione che ha già suscitato diverse polemiche visto l’aumento del costo di abbonamento per poter usufruire dei contenuti con due dispositivi in contemporanea anche su due linee diverse. A questo si è aggiunto l’accordo con Sky Sport che ha a disposizione sia l’app che il canale su satellite, ma con un prezzo aggiuntivo. E la prima giornata qualche problema, a livello di connessione e streaming, più di qualche problema lo ha fatto registrare. L’hashtag Dazn è entrato in tendenza in serata durante Monza-Torino e Lecce-Inter, con tantissimi utenti che hanno riscontrato parecchie difficoltà nello streaming e soprattutto nel riaccesso al proprio account una volta buttati fuori.

Caos Dazn durante Lecce-Inter: le proteste sui social

Codacons contro Dazn
Dazn ©LaPresse

E ovviamente i tweet sono impietosi: “Già alla prima partita non funziona, partiamo benissimo”, “Mi butta fuori e, ovviamente, non riesco più ad entrare. Da 10 minuti. Che vogliamo fare?”, “Ma che succede… Con tutti i soldi che paghiamo”, “Dazn saltato, vecchi problemi, nessuna soluzione ma intanto si paga”. E ancora le conferme, con tanto di screenshot: “Non mi fa accedere all’account, come pensate di risolvere?”, “Assurdo come sempre”, “Vergogna, iniziate a rimborsare e a migliorare il servizio anziché aumentare i prezzi”. Qualcuno la prende con ironia: “Dazn sta talmente in ritardo che nell’incontro Lecce-Inter che sto vedendo io i capitani sono Giuseppe Baresi e Barbas”, “Un broadcaster del Burundi ha più requisiti tecnici di Dazn”. C’è chi invece pensa alla soluzione ‘estrema’: “Dazn oggi oscena. Peggio che l’anno scorso ma vorrebbero altri 5€ per andare sul decoder Sky: meritano solo che nessuno guardi più il campionato“. “Quaranta euro per un servizio impeccabile”, mastica amaro un altro tifoso.