Icardi al Monza: Galliani dice tutto. Torino, caos Lukic: parla Vagnati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:40

Adriano Galliani e Davide Vagnati hanno parlato a pochi minuti da Monza-Torino: le parole dell’ad su Icardi e il Milan, quelle del ds granata su Lukic

Pochissimi minuti a Monza-Torino, terzo anticipo insieme a Lecce-Inter della prima giornata di campionato. Per la squadra di Stroppa un esordio storico, per quella di Juric un debutto decisamente movimentato vista la questione mercato e Lukic.

galliani icardi monza torino milan

Adriano Galliani ha parlato a ‘Dazn’ in questo giorno così importante, pizzicato in primis anche su Maurito Icardi: “Poteva essere una suggestione, ma ormai abbiamo preso il quinto attaccante che è Andrea Petagna, quindi siamo assolutamente al completo. Io non dico bugie, con lui siamo a posto. Potete anche registrare, è così”. Galliani, almeno a parole, chiude la questione legata all’argentino. Poi spazio al cuore per questo Monza-Torino ma anche per il Milan: “Stasera emozione enorme, andavo a vedere il Monza con mia mamma a 5 anni, ora giochiamo in Serie A con questo stadio rinnovato, a vedere la scaletta delle 20 squadre di A con il Monza tra Milan e Napoli sono sempre convinto che sia sbagliato e invece non è così. Il Milan? Io sono tifoso del Milan quindi non faccio previsioni, ma solo auspici. Ho visto tutta la partita, per questo ho tardato un minuto nell’intervista. Non posso cambiare squadra dopo 31 anni di Milan. Faccio solo un auspicio: la seconda stella”.

Monza-Torino, Vagnati allo scoperto su Lukic

vagnati monza torino lukic monza

Nei minuti prima del match parola anche al ds del Torino Vagnati proprio sulla vicenda Lukic, non convocato: “Ne voglio parlare pochissimo e anche meno. “Conta chi è in campo, il Torino, e la partita. Negli ultimi giorni abbiamo visto un ragazzo diverso da quello che è stato negli ultimi anni. Speriamo si rimetta a fare quello che ha sempre fatto. Ha fatto delle cose negli ultimi giorni che non rappresentano quello che è sempre stato Sasa Lukic e speriamo che in tempi brevi, anzi subito, torni a fare quello che ha sempre fatto. Noi siamo il Torino, dobbiamo fare le cose fatte bene, chi vuole restare deve farlo con grande entusiasmo. Cose che possono succedere”.

E sulla stagione: “Partiamo con grande fiducia e voglia, è iniziato un progetto con Juric. Abbiamo fatto una buona stagione e siamo convinti di poter fare altrettanto. La lite tra me e il mister? Sono cose che capitano, abbiamo già guardato avanti e non ci voglio più tornare”.