Svolta improvvisa per Inzaghi: la novità più attesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

L’Inter si appresta ad affrontare la partita contro il Lecce con diverse defezioni. E negli scorsi giorni è salita l’ansia per le condizioni di Brozovic: le ultime novità

L’Inter non viene da un periodo felicissimo, e ci riferiamo al precampionato nerazzurro, quello in cui sono stati subiti tanti gol e non sono arrivate vittorie contro squadre di cartello.

Svolta improvvisa per Inzaghi: la novità più attesa
Inzaghi ©LaPresse

Non proprio lo sponsor migliore (letteralmente, ci sono problemi anche in tal senso) per affrontare la nuova stagione e il campionato di Serie A. Proprio nell’anno in cui è tornato Romelu Lukaku con la sua potenza, i suoi gol e la sua personalità e in cui la cessione di un big non è ancora arrivata – ma tutto può succedere – per centrare quell’attivo da 60 milioni almeno richiesto dalla proprietà. Insomma, work in progress e il cantiere è ancora aperto in casa nerazzurra, e non è comunque finita qui, perché c’è ancora Andrea Ranocchia da sostituire. E non sono escluse sorprese, in entrata o in uscita che sia. I tifosi nerazzurri incrociano le dita e si aspettano una vittoria già nella prima uscita della stagione contro il Lecce. Non sarà semplice, però, con un avversario agguerrito di fronte e con diverse defezioni per Simone Inzaghi.

Inter, buone notizie: le condizioni di Brozovic

Svolta improvvisa per Inzaghi: la novità più attesa
Brozovic ©LaPresse

Il nome che più preoccupa l’universo nerazzurro e Inzaghi è sicuramente Marcelo Brozovic. È vero che ora è arrivato anche Asllani in quella posizione, ma il croato ha dimostrato in più occasioni di essere l’epicentro dell’Inter, quello di cui non si può fare a meno. La notizia è che oggi l’ex Dinamo Zagabria è tornato parzialmente in gruppo, ma, a poche ore dalla partita contro i giallorossi, i dubbi non sono affatto sciolti. Ma una luce in fondo al tunnel si vede. Vedremo, infatti, se il tecnico ex Lazio deciderà di rischiare il suo regista contro il Lecce o non forzerà la mano.

E non è l’unico punto su cui soffermarsi. Da verificare, infatti, anche le condizioni di Stefan de Vrij e Danilo D’Ambrosio. Il centrale olandese non preoccupa dopo il pestone rimediato, ma comunque andrà monitorato. Da controllare anche l’affaticamento muscolare per l’ex Torino, con Inzaghi che potrebbe avere la coperta corta in difesa già alla prima di campionato.