Bremer, che stoccata all’Inter: “Colpito dalla Juve, ha vinto di più”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:47

Gleison Bremer si è presentato questo pomeriggio in conferenza stampa per la prima volta davanti ai suoi nuovi tifosi della Juventus

Protagonista dell’avvincente derby di calciomercato di questa estate vinto in rimonta dalla Juventus, quest’oggi Gleison Bremer si è presentato ai nuovi tifosi bianconeri. Una conferenza stampa allestita con qualche settimana di ritardo dal suo arrivo a causa della tournée che ha impegnato la squadra di Allegri negli Stati Uniti.

Bremer, che stoccata all'Inter: "Colpito dalla Juve, ha vinto di più"
Gleison Bremer ©LaPresse

A proposito della sua scelta, l’ex Torino ha subito evidenziato davanti ai giornalisti il ruolo chiave di Allegri: “Ho parlato un po’ con l’allenatore, condividiamo la stessa mentalità, vuole sempre vincere ed  è ambizioso”.

Sul colloquio avuto con Chiellini, ha poi raccontato il retroscena sul numero di maglia: “Mi ha detto che non devo farmi condizionare a livello mentale sul passaggio alla difesa a 4. Sto lavorando tanto, sto guardando dei video per adattarmi il più in fretta possibile e non fare fatica in campionato. Gli ho chiesto se potevo prendere la sua maglia numero 3 e mi ha detto di sì, senza alcun problema”.

Calciomercato, Bremer punge l’Inter: “La Juve ha vinto di più”

Bremer, che stoccata all'Inter: "Colpito dalla Juve, ha vinto di più"
Gleison Bremer ©LaPresse

Ad infiammare un derby d’Italia che vedremo presto in campionato, Bremer ha spiegato la scelta di andare alla Juventus nonostante la corte serrata dell’Inter: “Ho parlato con il mio procuratore e con diverse società. La Juventus è stata la squadra che mi ha colpito di più negli ultimi anni, ha vinto di più. Era giusto venire qui, una società che vuole vincere sempre, sono contento che sia andata così”.

Un messaggio il difensore centrale lo ha inviato anche al ct Mancini, sulla scelta della Nazionale: “La Juve ha dei calciatori brasiliani e questo mi aiuterà ad arrivare in Nazionale. Ho parlato con Danilo e Alex Sandro, mi stanno aiutando. Non è semplice essere convocato nella Nazionale brasiliana, ho fatto una grande stagione l’anno scorso e non sono stato comunque convocato. Non sarà facile ripeto, anche se ho aumentato il mio livello”.

Sulle critiche dei tifosi del Torino, infine, Bremer ha spiegato: “Faccio questa domanda a loro: ‘Se i loro figli volevano puntare a qualcosa di diverso, qualcosa di meglio, avrebbero detto di no? Di non andare alla Juve?’  È stata una bella scelta, ora ono alla Juve e voglio vincere, non c’è nulla di male”.