Lukaku tra Conte e Inzaghi: “L’Inter gioca meglio di prima. E Brozovic…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24

Il suo ritorno in nerazzurro è stato uno dei grandi colpi di scena di questo mercato, Lukaku rivela: “Inter nel mio destino”

Quello che sembrava impossibile da immaginare fino a qualche mese fa ora è una realtà ben assodata: Romelu Lukaku è tornato a vestire la maglia dell’Inter e da questo weekend darà l’assalto allo scudetto e alla seconda stella.

Lukaku tra Conte e Inzaghi: "L'Inter gioca meglio di prima. E Brozovic..."
Romelu Lukaku©LaPresse

‘Big Rom’ ha parlato ai microfoni di ‘Dazn’ in una lunga intervista, analizzando a fondo il suo ritorno a Milano. A partire dal suo compagno di reparto: “La prima persona che ho avvisato del mio ritorno è stata Lautaro, ci siamo sentiti molto”. Dopo averlo avvisato, però, gli ha subito lanciato una nuova sfida. “Gli ho detto che deve fare di più e quando ci siamo visti ci siamo detti che dobbiamo fare meglio di prima, anche perché le altre sono più forti”. Parole al miele per l’altra metà della LuLa, ma che non sono mancate nemmeno per Simone Inzaghi. “È come Conte, mio fratello mi ha sempre detto cose belle su di lui”.

Lukaku subito innamorato dell’Inter: “È nel mio destino. Brozovic è meglio di prima”

Inter Lukaku
Lukaku © LaPresse

Tornando a parlare del suo secondo inserimento nell’undici nerazzurro, Romelu Lukaku ha rivelato un interessante retroscena: “Ho provato ad inserirmi al meglio, perché la squadra gioca meglio di prima. Tutti i giocatori hanno avuto una crescita importante”. In particolare, però, sono Brozovic Barella ad aver colpito ‘Big Rom’. “Brozo è diventato più leader e più aperto nella comunicazione. Lui non parla tanto, si lamenta tanto, ma mi piace. Barella è ancora più protagonista a centrocampo”.

Infine, il belga ha parlato di quanto l’Inter sia incastonata nel suo destino. “Credo sia sempre stato destino giocare per l’Inter, così com’era destino andare ad Anderlecht quando ero piccolo e andare al Chelsea. Questo è quello che mi immaginavo, adesso l’Inter insieme all’Anderlecht e l’Everton è la squadra che mi ha dato l’opportunità di diventare il giocatore che sono oggi. È giusto da parte mia fare tutto per l’Inter”. Dal prossimo weekend, Lukaku tornerà a calcare i campi della Serie A e la voglia è sempre la stessa: essere dominante e portare i nerazzurri al tricolore.