Esplode la furia a fine partita: giocatore insultato litiga col tifoso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:30

La squadra subisce un’amara e deludente sconfitta, animi tesissimi a fine partita: un calciatore litiga con un tifoso, cosa è successo

Quello che è successo al termine di Modena-Sassuolo ha dell’incredibile. Il derby emiliano, valido per il secondo turno di Coppa Italia, ha sancito l’eliminazione a sorpresa della squadra guidata da mister Alessio Dionisi. I neroverdi si sono dovuti arrendere alla rete firmata bomber Diego Falcinelli e alla doppietta siglata dal trequartista Nicola Mosti – decisiva ai fini del risultato finale di 3-2 -. Inutili le marcature messe a segno da Domenico Berardi (su calcio di rigore) e Kaan Ayhan.

Sassuolo Modena Berardi
Berardi (screenshot)

Proprio il capitano del Sassuolo è il protagonista di una spiacevola vicenda accaduta fuori dallo stadio Alberto Braglia, dopo il triplice fischio finale. Su Twitter circola un video che riprende l’esterno classe ’94 che viene insultato a causa dell’amaro verdetto sul campo. Berardi, visibilmente molto teso e in preda alla collera, reagisce. L’attaccante si avvicina minaccioso ad un tifoso, sfidandolo a muso duro e accendendo ulteriormente gli animi. L’episodio in questione testimonia la profonda delusione per l’obiettivo fallito per giunta al primo tentativo. D’altronde gli emiliani, nonostante la partenza certamente pesante di Gianluca Scamacca, avevano le potenzialità per disputare quantomeno gli ottavi di finale e magari sorprendere andando anche più avanti.

Modena-Sassuolo, Berardi è una furia a fine gara: lite con un tifoso

Sassuolo Modena Berardi
Berardi © LaPresse

Tra l’altro, mister Dionisi si era comunque affidato in attacco a Giacomo Raspadori, anche se in queste ore è in corso una trattativa con il Napoli per la cessione del giovane talento azzurro. Ciò, chiaramente, contribuisce ad alimentare in senso negativo la pressione nell’ambiente. L’asticella si è alzata e i sostenitori del Sassuolo vogliono disputare una stagione importante, cercando – perché no – di provare ad agguntare la qualificazione in Europa. Queste cessioni, seppur molto remunerative, rischiano di compromettere il lavoro svolto sul campo.

Pure Berardi è stato al centro di numerosi voci di calciomercato nelle scorse settimane. Come accaduto le altre estati, però, il giocatore a questo punto potrebbe anche rimanere dov’è. Sappiamo che in lui arde da tempo il desiderio di mettersi alla prova in una grande piazza, compiere il famoso grande salto. E la prospettiva dell’ennesimo anno con indosso la maglia del Sassuolo potrebbe sicuramente avere ripercussioni sul suo stato d’animo.

Berardi, attraverso una Instagram Stories, si è scusato per il brutto episodio: “Ci tengo a scusarmi per quanto accaduto oggi all’uscita dallo stadio dopo la partita contro il Modena. Siamo dei professionisti e soprattutto dobbiamo essere degli esempi per i più giovani e i bambini. Oggi agli occhi di tutti non ho avuto un comportamento tale. Questo perché sono state toccate in maniera gratuita le cose a me più care come la famiglia, mia moglie e mio figlio, fuori dal campo che mi hanno ferito profondamente. Rinnovo le mie scuse anche al tifoso della squadra avversaria“.