Coppa Italia, Monza-Frosinone 3-2: Gytkjaer non perdona, Mota sbiadito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:08

Cronaca, tabellino e pagelle del match dell’U-Power Stadium tra Monza e Frosinone, valevole per i trentaduesimi di Coppa Italia

Il Monza soffre ma porta a casa la qualificazione in Coppa Italia contro il Frosinone. I brianzoli si impongono per 3-2 nei trentaduesimi di finale e affronteranno l’Udinese al prossimo turno.

Monza Frosinone
L’esultanza del Monza ©LaPresse

La squadra di Stroppa va sul velluto nel primo tempo, chiuso sul doppio vantaggio grazie ai rigori trasformati con freddezza a Valoti e Caprari. I brianzoli neopromossi si addormentano però a inizio ripresa, permettendo a un mai domo Frosinone di pervenire al pareggio in appena quattro minuti con le reti di Haoudi e Kone. Ma nel finale ci pensa il jolly per eccellenza a togliere le castagne e dal fuoco a Stroppa: il ‘Vichingo’ Gytkjaer piazza la zampata vincente, sulla magia dell’altro neo-entrato Colpani. Monza atteso adesso sabato sera dallo storico esordio nel campionato di Serie A, sempre all’U-Power Stadium, contro il Torino.

Coppa Italia, la cronaca di Monza-Frosinone: Gytkjaer decisivo

Stroppa parte con il collaudato 3-5-2: subito esordio per Marlon davanti a Cragno, preferito a Di Gregorio tra i pali. Caprari al fianco di Mota, Valoti titolari a centrocampo con Sensi che parte dalla panchina. Grosso si affida invece al tridente formato dal baby Moro, supportato ai lati da Caso e Haoudi.

Frosinone spigliato e intraprendente in avvio, con Caso bravo a non dare punti di riferimento a collante tra mediana e attacco. A passare in vantaggio è però il Monza al 25′ su rigore: Kone frana su Birindelli, penalty netto trasformato con freddezza dal solito Valoti. La formazione di casa mantiene il controllo delle operazioni e sul finire di tempo raddoppia ancora dagli undici metri. Sempre Valoti protagonista, steso da Oyono dopo la conclusione di Ciurria ribattuta da Turati: stavolta sul dischetto va Caprari che grazie all’aiuto del palo insacca per il bis del Monza. L’undici di Stroppa va addirittura vicino al tris nel recupero sempre con Caprari, che stavolta di testa manda fuori da ottima posizione sul perfetto cross dalla sinistra di D’Alessandro. La prima frazione si chiude sul 2-0 per il Monza: a segno Valoti e Caprari su rigore.

Dopo l’intervallo non si registrano sostituzioni, rientrano in campo gli stessi ventidue del primo tempo. Al 52′ il Frosinone accorcia le distanze: Caso lavora un bel pallone per Haoudi, che dal limite fa partire il destro sporcato da Ranocchia e che spiazza Cragno. La squadra di Grosso completa l’opera qualche minuto più tardi, trovando al 56′ la rete del 2-2 sugli sviluppi da corner grazie alla conclusione ravvicinata di Kone. Inerzia del match totalmente cambiata, Monza adesso in difficoltà dopo l’inizio di secondo tempo tambureggiante della formazione ciociara. Stroppa si gioca la carta Sensi per svegliare il Monza, con l’ex Inter al suo esordio in gare ufficiali con la maglia brianzola. Girandola di cambi per il Monza che danno ragione a Stroppa: Colpani si beve mezza difesa ospite e serve al sempre rapacissimo Gytkjaer la palla del nuovo vantaggio. L’ultima occasione è per il Frosinone nel recupero, con l’inzuccata di Lucioni che fibisce però fuori. Il Monza vince 3-2 con la rete decisiva di Gytkjaer e si qualifica per i sedicesimi di Coppa Italia.

Monza-Frosinone, tabellino e pagelle: assist d’oro per Colpani

MONZA-FROSINONE 3-2
25′ rig. Valoti; 42′ rig. Caprari; 52′ Haoudi (F); 56′ Kone (F); 83′ Gytkjaer

Monza (3-5-2): Cragno 6; Marlon 6 (73′ Antov 6,5), A. Ranocchia 5,5, Carlos Augusto 5,5; Birindelli 6,5, Ciurria 6 (80′ Colpani 7), Barberis 5 (80′ Machin 6), Valoti 7 (56′ Sensi 6), D’Alessandro 6,5; Caprari 6,5 (73′ Gytkjaer 7), Mota 5,5. Allenatore Stroppa 6,5. A disposizione: Di Gregorio, Sorrentino, Caldirola, Marrone, Carboni, Molina, Vignato

Frosinone (4-3-3): Turati 6; Oyono 4,5, Lucioni 6,5, Szyminski 5,5, Cotali 5,5; Rohden 6 (54′ Garritano 6), Boloca 6, Kone 6,5 (71′ Lulic 5,5); Caso 7 (84′ Bocic SV), Moro 5,5 (84′ Mulattieri SV), Haoudi 6,5 (55′ Ciervo 6). Allenatore: Grosso 6. A disposizione: Loria, Marcianò, Kalaj, Monterisi, Bracaglia, Borrelli

Arbitro: Serra (sez. Torino)
Ammoniti: Oyono (F), Marlon (M), Lulic (F)
Espulsi:
Note: recupero 1′ e 3′; spettatori: 4.532

Monza Caprari
Caprari a segno ©LaPresse

TOP & FLOP di Monza-Frosinone: Valoti sugli scudi, naufraga Oyono

Top Monza: Valoti 7 – Quando gira lui, il Monza gioca in scioltezza e crea occasioni. Freddissimo come al solito dal dischetto, si procura il secondo penalty con astuzia che poi lascia a Caprari. Affaticato, lascia il posto a Sensi nella ripresa.

Flop Monza: Barberis 5 – Fatica a dettare i ritmi e a far girare la palla in cabina di regia. Si addormenta sul 2-2 di Kone: macchia pesante nell’economia del match.

Top Frosinone: Caso 7 – Partono quasi sempre dai suoi piedi le azioni più ficcanti della formazione di Grosso. I difensori avversari faticano a leggerne i movimenti, da un suo blitz sulla sinistra nasce il gol di Haoudi.

Flop Frosinone: Oyono 4,5 – Frana su Valoti, procurando goffamente il penalty del raddoppio per il Monza. D’Alessandro lo mette alle strette, manca delle necessaria sicurezza: l’anello debole della retroguardia ciociara.