Dal Barcellona al Milan: “Mi hanno offerto il doppio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Svelato un retroscena di calciomercato sull’asse tra Barcellona e Milan, già protagoniste del passaggio di Kessiè in Catalogna a costo zero

Rispetto agli addii al veleno dello scorso anno di Hakan Calhanoglu e Gigio Donnarumma, è stato sicuramente meno polemico il divorzio dello scorso giugno tra il Milan e Franck Kessiè sempre a costo zero. L’ivoriano ha lasciato Milano con il dolce ricordo dello scudetto, ma soprattutto con un finale di stagione e di altissimo livello.

Dal Barcellona al Milan, Riqui Puig: "Mi hanno offerto il doppio"
Xavi ©LaPresse

Kessiè è già stato annunciato nelle scorse settimane come nuovo acquisto dal Barcellona, club che a pochi mesi dalla scadenza del suo contratto con il Milan lo aveva già prenotato per la nuova annata. Una realtà diversa rispetto a quella rossonera, nella quale dovrà immergersi il prima possibile in un centrocampo con caratteristiche ben delineate.

Chi avrebbe potuto fare il percorso inverso è Riqui Puig, accostato nei mesi scorsi proprio al Milan. Il centrocampista di proprietà del Barcellona, dopo il pochissimo spazio delle ultime due stagioni, potrebbe salutare il club in cui è cresciuto per trasferirsi ai Los Angeles Galaxy, in una trattativa che si è improvvisamente accesa negli ultimi giorni.

Calciomercato Milan, retroscena su Riqui Puig

Dal Barcellona al Milan, Riqui Puig: "Mi hanno offerto il doppio"
Riqui Puig ©LaPresse

In merito alle voci sul Milan, questa mattina il podcast ‘Dongcast’ ha diffuso un audio registrato da alcuni amici che avevano segretamente ‘rubato’ alcune dichiarazioni del calciatore durante una sessione di scuola guida. Sul mancato trasferimento in rossonero, Riqui Puig ha spiegato: “Perché ho rifiutato Chelsea e Milan? Perché al Barcellona si sta molto bene. Queste squadre ti pagano il doppio, ma alla fine ti ritrovi lì da solo”.

L’audio nel giro di pochi minuti è diventato virale in Spagna e non solo, soprattutto per un passaggio particolarmente polemico nel quale il centrocampista faceva riferimento al compagno Ferran Torres, prelevato lo scorso gennaio dal Manchester City: “Guardiola non voleva Ferran Torres, l’anno passato aveva giocato solamente dodici partite. Messi? Lo capisco, alla fine giocava in questo club da 14 anni”.