Calciomercato Juve, irrompe il Milan: “Servono 65 milioni”

Dopo l’acquisto di De Ketelaere anche il calciomercato del Milan si è acceso con i rossoneri adesso pronti ad infastidire la Juventus

I campioni d’Italia in carica hanno iniziato a fare sul serio anche sul calciomercato. Una volta chiuso il colpo De Ketelaere al termine di una trattativa che rischiava di diventare quasi snervante, adesso i dirigenti del Milan potranno concentrarsi anche su altri obiettivi per completare la rosa.

Calciomercato Milan e Juventus, sfida per Milinkovic-Savic
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Dopo aver avuto modo di apprezzare le qualità del nuovo arrivo Adli sulla trequarti, Stefano Pioli potrebbe chiedere alla società di andare nuovamente alla ricerca di nuovi centrocampisti da schierare sulla mediana a due. Con l’addio di Kessiè al Barcellona, servirebbero infatti nuovi muscoli al fianco del titolarissimo Sandro Tonali.

Il primo vero grande obiettivo sul quale il Milan lavora da tantissimi mesi è Renato Sanches, per il quale nelle scorse settimane si è registrato un sorpasso del Paris Saint Germain. Rossoneri che non vorrebbero però fossilizzarsi sul centrocampista portoghese e che starebbero dunque osservando anche altri nomi più importanti.

Calciomercato Milan e Juventus, sfida per Milinkovic-Savic

Calciomercato Milan e Juventus, sfida per Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic ©LaPresse

Come scritto dal conduttore radiofonico Ilario Di Giovambattista, il Milan avrebbe avuto dei contatti con Kezman, l’agente di Milinkovic-Savic. Per il centrocampista serbo non sono attualmente in corso delle trattative vere e proprie con la Lazio, ma si registra semplicemente l’interesse dei rossoneri insieme a quello della Juventus e del Manchester United.

Questa l’indiscrezione ripresa dal giornalista con la valutazione del cartellino del calciatore: “Non ci sono trattative per Milinkovic-Savic, ma tre squadre con le quali Kezman è in contatto: Manchester United, Juventus e Milan. Chi vuole il serbo deve presentarsi con almeno 65mln di euro”.