Neville ‘silura’ pubblicamente l’Inter: nel mirino i conti nerazzurri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Durissimo attacco inaspettato da parte dell’ex difensore inglese Gary Neville contro la situazione economica che sta vivendo l’Inter

Non è affatto un mistero che dal febbraio 2020 in casa Inter sia iniziata una fase di dura transizione economica, la quale ha portato il club nerazzurro ad un generale ridimensionamento per quanto riguarda le spese dell’ultimo biennio.

Neville 'silura' pubblicamente l'Inter: nel mirino i conti nerazzurri
Steven Zhang ©️LaPresse

Nella stagione 2019/20, quella in cui il gruppo Suning aveva messo in campo tutte le proprie forze per allestire una squadra di altissimo livello da mettere a disposizione di un allenatore top come Antonio Conte, i mancati introiti causati dallo scoppio della pandemia hanno sicuramente arrestato la crescita dell’Inter e di tanti altri club europei sul piano economico finanziario.

Una fase dalla quale evidentemente, come confermato dall’autofinanziamento delle ultime sessioni di mercato, la società nerazzurra non è ancora venuta fuori. E in tal senso, l’esigenza di far registrare un attivo da 60 milioni sul mercato entro il prossimo 30 giugno 2023, conferma il momento complicato che l’Inter sta ancora vivendo.

Inter presa di mira sui social: l’accusa di Neville diventa virale

In riferimento ai problemi economici dell’Inter, la scorsa notte in maniera del tutto inaspettata è arrivata una pesantissima accusa da parte dell’ex centrale del Manchester United, Gary Neville. L’inglese, non nuovo ad uscite del genere, ha taggato il club nerazzurro alla domanda posta da Dominic Cummings, noto account seguito da oltre 300mila followers.

Rispondendo al quesito ‘Qual è il miglior account per seguire i problemi bancari in Italia?’, Neville ha taggato il profilo ufficiale dell’Inter. Senza aggiungere altro, l’ex centrale dello United ha chiaramente voluto evidenziare il periodo poco felice che la famiglia Zhang sta attraversando come azionista di maggioranza del club nerazzurro.