Carte false per strapparlo all’Inter: Marotta incassa oltre 40 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23

Mercato dell’Inter per il momento bloccato dopo aver perso Bremer. Il club nerazzurro deve sacrificare un big in uscita, gli scenari

L’Inter si lecca le ferite dopo lo sgarbo della Juventus, che si è assicurata le prestazioni di Bremer strappandolo proprio ai nerazzurri.

Calciomercato Inter, addio Bremer: cambia la strategia di Marotta
Beppe Marotta ©LaPresse

Senza l’arrivo del brasiliano aumentano le possibilità di permanenza per Skriniar, anche perché il tanto atteso rilancio da parte del Paris Saint-Germain non è ancora arrivato. Marotta – che lascia le porte aperte a un’eventuale cessione dell’ex Sampdoria – lo valuta circa 70 milioni di euro, cifra al momento lontana dall’offerta presentata dal sodalizio parigino.

Sull’altare del bilancio l’Inter dovrà però sacrificare un big entro il prossimo 30 giugno, operazione che la società di Zhang potrebbe archiviare già questa estate. Senza l’uscita di Skriniar servirebbe un altro sacrificato e tutti gli indizi portano a Denzel Dumfries, che ha diversi estimatori soprattutto in Premier League. Il nazionale olandese viene ritenuto un punto fermo da Inzaghi nel suo 3-5-2, ma per una proposta economica pesante anche l’ex PSV Eindhoven è sacrificabile.

Calciomercato Inter, addio Dumfries: Manchester United e Chelsea pronte all’assalto

Denzel Dumfries ©LaPresse

Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, il neo-allenatore del Manchester United e connazionale ten Hag farebbe carte false per averlo all’Old Trafford, però prima di un possibile affondo dovrà piazzare sul mercato Wan-Bissaka. Oltre ai ‘Red Devils’, anche il Chelsea al momento della trattativa per il ritorno di Lukaku a Milano ha chiesto informazioni sul conto di Dumfries. Il laterale classe ’96 viene valutato almeno 40 milioni di euro dall’Inter e se qualcuno mettesse sul piatto tale assegno potrebbe davvero lasciare l’Italia dopo una sola stagione, nonostante la stima della dirigenza e di Inzaghi. Gli scenari su Dumfries dipendono ovviamente anche dal destino di Skriniar: se lo slovacco restasse a Milano, con annesso rinnovo del contratto, occhio quindi alle manovre sul conto del nazionale orange.