Offerta ufficiale e addio Arthur, ma la Juve perde l’erede

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:35

Uno dei nomi più caldi del mercato della Juventus in uscita è quello di Arthur, novità importanti e ufficiali per il brasiliano

Il terzo colpo in entrata del mercato della Juventus, Gleison Bremer, dopo gli arrivi di Pogba e Di Maria ha ribadito la volontà dei bianconeri di essere grandi protagonisti nella prossima stagione e tornare prepotentemente in quota scudetto. Ma il mercato dei piemontesi non è ancora concluso, anzi.

Juventus, decisione presa su Arthur: ora è UFFICIALE
Arthur © LaPresse

Allegri attende la realizzazione di altre operazioni importanti per rinforzare e completare la rosa. La cessione di de Ligt ha sicuramente dato respiro alle casse e dato la possibilità di spingere su numerosi affari, ma servirà qualche altro addio. In particolare, in mezzo al campo, anche dal punto di vista numerico. Il primo indiziato è Arthur, mai riuscito, in due stagioni, a mostrare le sue doti, sebbene fosse arrivato con grandi premesse dal Barcellona. Per quanto riguarda il brasiliano, ci sono novità importanti che possono rappresentare la svolta.

Calciomercato Juventus, addio Arthur: ci siamo

Juventus, decisione presa su Arthur: ora è UFFICIALE
Arthur © LaPresse

E’ ufficiale, adesso, che il centrocampista non prenderà parte alla tournée della Juventus negli Stati Uniti. La notizia era nell’aria, viste le sue imperfette condizioni fisiche, con una caviglia ancora in disordine, e il fatto che sia sostanzialmente fuori dal progetto e si cerchi per lui una sistemazione. Come lui, resteranno a casa gli altri infortunati Chiesa, De Sciglio, Kaio Jorge, Ramsey vicino alla risoluzione del contratto e Rabiot per motivi personali. Su Arthur, inoltre, è in arrivo l’offerta ufficiale dell’Arsenal, come riportato su Twitter da Marcello Chirico, giornalista di ‘7 Gold’. Presto, potrebbe esserci la chiusura del cerchio, per andare poi, in mezzo al campo, all’assalto concreto per un regista più rispondente ai dettami di Allegri. Il nome è quello di Paredes per il quale, secondo lo stesso Chirico, il Psg avrebbe rifiutato l’offerta bianconera: prestito con riscatto a 20 milioni.