CMIT TV | La Juve dice addio a un big: “Non partirà per la tournée”

Si è parlato anche di Juventus nella diretta Twitch della Tv di Calciomercato.it. Le ultime di calciomercato sui bianconeri partendo dalla cessione di de Ligt

Tanto calciomercato Juventus nella diretta Twitch della CMIT TV. Da de Ligt a Bremer fino al ‘problema’ terzino sinistro, ecco l’intervento integrale del direttore di ‘Radio Bianconera’ Antonio Paolino.

Antonio Paolino alla CMIT TV

DE LIGT E DIFESA – “Io continuo a ripetere, dal primo febbraio: lì pensavo che la Juventus stava covando qualcosa di particolare. Da quel giorno rimango sempre più convinto che Bremer avesse un accordo di massima con l’Inter, ma Cairo non fa sconti a nessuno. Ritengo che de Ligt non partirà per la tournée negli USA, questo non mi lascia pensare alla cessione, la volontà di Allegri è di avere al più presto la squadra a pieno regime. Se la Juventus non riuscisse a vendere dopo quanto fatto con de Ligt sarebbe grave, perché il giocatore rimarrebbe controvoglia, una squadra non più sua. Sono sempre più convinto e considero l’operazione Bremer più fattibile per la Juventus che per l’Inter”.

DE LIGT O BREMER – “La situazione più critica è quella di pensare all’immediato e non al non immediato. Devi pensare ad oggi e guardare al domani, come potrebbe essere l’operazione Zaniolo. Fino a gennaio Chiesa non si potrà impiegare per due partite consecutive. Ecco che ci vedo l’idea della Juventus con Zaniolo che andrebbe a giocare al posto di Chiesa in questi primi tre mesi. Se perdi Chiellini e de Ligt perdi tantissimo, ma non si può pensare di trovarli nello stesso modo, ma la Juventus ha saputo sopperire a tante partenze. Ce ne faremo una ragione. Una rivoluzione così nella Juventus non l’ho mai vista, parliamo di 5-6 unità già differenti”.

Calciomercato Juventus, Paolino: “Niente rivoluzioni: se parte de Ligt resta Alex Sandro”

Matthijs de Ligt ©LaPresse

TERZINI – “Non potrò aspettarmi una rivoluzione totale. Sicuramente ci sono delle criticità, ma le priorità sono molto chiare e rispondono a degli errori del passato. La Juventus ha preso Cambiaso, io conoscendo un po’ Allegri penso che con una squadra più forte possa cambiare anche Alex Sandro“.