CM.IT | Intreccio Ronaldo-Neymar: ecco cosa sta succedendo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:19

Tante le stelle in bilico in vista della prossima stagione: da Cristiano Ronaldo a Neymar. Tutti gli aggiornamenti

È l’estate delle stelle in movimento nel cielo senza confini del calcio: c’è stato anche chi come Mbappé sembrava pronto a partire (direzione Real Madrid) e alla fine è rimasto dov’era, al PSG, ma la verità è che in pochi giorni e con tanto mercato davanti, chi a peso d’oro, chi senza contratto, da Haaland a Di Maria, Pogba, Lukaku, Gabriel Jesus, Darwin Nuñez, Mané, in parecchi hanno cambiato maglia.

Al-Khelaifi e Mbappe ©️ LaPresse

E la sensazione è che siamo davvero solo all’inizio. Sta partendo de Ligt, è ancora in cerca di una squadra Dybala, da svincolato, Icardi è alla porta del PSG senza soluzioni in mano, almeno finora. E Cristiano Ronaldo sta clamorosamente facendo il giro mediatico (spinto anche fino alla fantasia) tra Roma, Napoli, ritorni in Portogallo, ora un po’ il Chelsea e addirittura il Barcellona. Una cosa sola si sa: non tornerà allo United. Come in Germania la grana LewandowskiBayern Monaco non si quieta.

In questo firmamento in movimento, non poteva mancare la stella brasiliana che sta finendo di brillare a Parigi, Neymar. In un PSG che si è promesso a Mbappé e si è svenato per ricomprarlo, non c’è posto per un campione ingombrante come Ney. La questione non è stata messa ufficialmente sul tavolo, ma tra le figure che contano al PSG è tutto abbastanza chiaro. E lo è anche all’attaccante brasiliano che non ha nemmeno gradito molto certe parole del presidente Al-Khelaifi, pronunciata e a freddo nei giorni scorsi, su rendimenti deludenti della passata stagione. Neymar si è sentito in qualche modo chiamato in causa con l’unica accortezza di non nominarlo apertamente.

Calciomercato, Neymar e il PSG sempre più lontani

Neymar ©️ LaPresse

È abbastanza chiaro che, con tutte le difficoltà del caso, la profonda rivoluzione in atto a Parigi riguarderà anche lui. E le difficoltà del caso si riferiscono espressamente alla situazione contrattuale e al peso finanziario che una operazione come l’acquisizione di Neymar si porterebbe dietro. Una roba per pochi. Nel solco di una programmazione che si sta rivelando un tantino avventata dalle parti di Parigi, non bisogna dimenticare che a maggio dello scorso anno il contratto del brasiliano è stato rinnovato e che dentro la nebulosa di questi giorni il calciatore ha avuto la possibilità, a requisiti raggiunti, di attivare unilateralmente il rinnovo fino al 2027.

A conti fatti da quando è a Parigi Ney costerà mezzo miliardo di euro al club che, dalla sua, ne può sfruttare tutti i diritti di immagine. Ora c’è uno stipendio da 30 milioni annui che pesa, oltre a una serie di benefit in base ai quali il brasiliano, qualunque cosa accada, metterà in tasca quasi 200 milioni di euro da qui alla fine del contratto.

L’intreccio Neymar-CR7: anche il portoghese è di nuovo ai saluti

Cristiano Ronaldo ©️ LaPresse

Un quadro che da solo si appalesa come molto complesso, oltre le intenzioni (chiare) del PSG di chiudere il rapporto a poco più di un anno dalla sua plurimilionaria ridiscussione. Si era parlato anche di Juventus, ma tempo addietro, per Neymar. Discorso irrealizzabile in questo quadro. La Premier League è l’unico campionato che, con certi numeri, può permettersi di avviare almeno un ragionamento. Il nuovo Chelsea e lo United senza CR7 sono i due club a cui guarda il PSG per capire se Neymar lì potrà trovare casa. Todd Boehly sogna addirittura di poter mettere in mano a Tuchel due stelle del calibro di Cristiano Ronaldo e Neymar. E i Red Devils sono lì, molto più che incuriositi, a capire cosa accadrà.

Giorgio Alesse