Zanetti esalta Maldini e punge la Juve: “Voglio altre serate così”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:41

Ottavo anno da vicepresidente all’Inter per Javier Zanetti: l’ex capitano ha parole al miele per Maldini e ricorda un episodio della Supercoppa vinta contro la Juventus

Da bandiera in campo a dirigente: la carriera di Javier Zanetti si lega indissolubilmente a doppio filo all’Inter.

Zanetti Inter
Javier Zanetti ©LaPresse

Ottavo anno da vicepresidente per l’ex capitano, che a ‘Inter Tv’ ripercorre alcuni momenti della sua vita calcistica in nerazzurro: “Quando parlo con i ragazzi di oggi, che magari si abbattono dopo una sconfitta, gli dico sempre che l’Inter è resiliente. Anche a Moratti dicevo che il nostro momento sarebbe arrivato e il tempo mi ha dato ragione. Fu molto emozionante l’ultima partita a San Siro, sarei uscito dallo stadio ad abbracciare tutti i tifosi che ancora oggi mi dimostrano affetto: è la cosa più bella”.

DERBY E MALDINI – “Partite molto sentite, San Siro pieno è un’emozione unica. Maldini? L’ho sempre ammirato, persona reale e molto rispettosa. Lui difendeva la maglia e la storia del club come facevo io, rimane questa grande amicizia“.

SUPERCOPPA CON LA JUVE – “In quella foto c’è il lavoro di chiunque faccia sì che la squadra renda al meglio. Mi auguro sarà sempre così, che ci sia unione d’intenti e che l’Inter viva altre serate così. Mi piace anche questa vita, diversa da quella di calciatore, perché faccio tutto con passione senza interessi personali e sempre legato a questo club”.