Icardi in Serie A ora è possibile: “Grande opportunità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20

Il futuro di Mauro Icardi potrebbe essere di nuovo in Serie A: l’argentino è in uscita dal PSG e questa volta potrebbe essere quella buona

Sono anni che la Serie A corteggia a distanza Icardi, per un ritorno che sarebbe suggestivo dopo i tanti gol segnati con la maglia dell’Inter: ora, però, rivedere l’argentino in Italia appare più possibile che mai.

Icardi in Serie A ora è possibile: "Sarebbe una grande opportunità"
Mauro Icardi ©LaPresse

Negli anni scorsi è stata la Juventus la società che a tentato maggiormente un approccio col PSG per riportare Maurito in Serie A, tutti sforzi che non hanno mai portato a nulla di concreto. Anche Milan, Roma e Napoli erano state accostate all’ex capitano nerazzurro, ma ora la soluzione potrebbe essere un’autentica sorpresa: il Monza ci prova per davvero.

A margine della presentazione del nuovo palinsesto ‘Mediaset’, Pier Silvio Berlusconi ha fatto un annuncio di mercato estremamente suggestivo: “Icardi? Sarebbe una grande opportunità averlo al Monza. Vi immaginate che storia sarebbe se segnasse proprio contro l’Inter? Non mi fate andare oltre però, ho fiducia in Galliani“. Insomma, parole che lasciano intendere un interessamento concreto e anche che non si tratta certo di fantamercato.

Calciomercato Monza, il piano di Berlusconi per Icardi: “Ho fiducia in Galliani”

Mauro Icardi via dal Psg
Mauro Icardi ©LaPresse

La situazione di Mauro Icardi, al momento, è la seguente. Il PSG vorrebbe privarsene e sarebbe disposto anche a cederlo in prestito partecipando al pagamento parziale dell’ingaggio. Proprio con questa formula, prestito più pagamento parziale dell’ingaggio, il Monza potrebbe tentare di tramutare in realtà una romantica suggestione. La destinazione, peraltro, sarebbe molto gradita anche alla famiglia del calciatore: l’argentino, infatti, ha ancora un appartamento a Milano, a soli 15 minuti di auto da Monza. Il ritorno di Maurito potrebbe essere uno dei grandi colpi del Monza di Berlusconi.