CMIT TV | Juve-Inter, triplo intreccio: “Dybala si è pentito due volte”

Juve e Inter stanno facendo la voce grossa sul calciomercato. Le due big si contendono Bremer, ma attenzione al retroscena su Dybala

Il calciomercato è iniziato ufficialmente oggi 1 luglio, ma c’è chi si è mosso con grande anticipo per impostare una rosa in grado di vincere.

CMIT TV | Juve-Inter, triplo intreccio: "Dybala si è pentito due volte"
Vaciago alla CMIT TV

Stiamo parlando di Juve e Inter, capaci di chiudere (ufficialmente e non) dei colpi fondamentali per Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi. E diversi intrecci potrebbero ancora riguardare le due società, ma attenzione anche alle uscite. Ne ha parlato Guido Vaciago, direttore di ‘TuttoSport’, ai microfoni della CMIT TV. Innanzitutto, attenzione all’addio di de Ligt: “Era già da un po’ che noi avevamo detto che la Juventus stava prendendo in considerazione delle offerte del Chelsea. Dopodiché bisogna vedere come va a finire questa vicenda. E’ in corso un tipo di ragionamento e credo che sia un’ipotesi da prendere seriamente in considerazione, non ti so però dire che tipo di probabilità possano esserci che de Ligt lasci la Juventus. Arrivabene è stato molto chiaro sul fatto che l’offerta economica debba essere di un certo tipo in grado di soddisfare tutte le parti in causa”.

Sulla possibilità che il Chelsea inserisca delle contropartite: “Non credo che abbiano offerto Kantè, la trattativa è una notizia vera, ma da lì si romanza un po’. La Juventus non accetta contropartite tecniche, non so se poi questo cambierà nel corso della trattativa, non credo visto anche che guadagnano molto e quindi tengo a pensare che, alla fine, la trattativa se dovesse concludersi sarà su base esclusivamente economica”.

Sul terzino sinistro: “Non sono così sicuro che Alex Sandro vada via dalla Juventus la prossima stagione, offerte non sono arrivate e non mi risulta che i bianconeri si stiano mettendo d’accordo col giocatore. Io penso che il prossimo anno sarà lui il terzino sinistro della Juventus, poi vediamo se l’alternativa sarà Cambiaso. La Juventus ha cercato Emerson Palmieri per parecchio tempo, mi sembra una pista un po’ raffreddata. Alex Sandro, se non arrivano offerte, difficilmente verrà liquidato con una risoluzione, verrà tenuto e giocherà”.

Juve su Dzeko e Bremer: come stanno le cose

Juve su Dzeko e Bremer: come stanno le cose
Bremer ©LaPresse

Vaciago parla anche della possibilità che arrivino altri colpi a effetto alla Juve oltre a Pogba: “Perché no, ma se ci si riferisce a qualcosa tipo Neymar lasciamo stare. Zaniolo invece ha tutto il potenziale per diventare un grande giocatore, forse non ha il carattere ancora del campione ed è un giocatore che deve crescere anche sotto il profilo umano. Però è giovanissimo”.

Occhio anche al nome di Dzeko per la Juve e il possibile intreccio con Dybala: “Secondo me, la Juventus può andare a prendere Dzeko come vice Vlahovic e indirettamente farebbe un favore all’Inter per l’arrivo di Paulo Dybala. E’ qualcosa a cui hanno pensato, ma non è prioritario. In quel ruolo di vice Vlahovic la Juventus ha in testa Arnautovic, non credo sia un’operazione imminente, e molto dipende anche dal futuro di Kean. Difficilmente ci sarà la possibilità di prendere l’austriaco, se non va via Kean.

Vaciago fa il punto anche sul futuro di Gleison Bremer: “L’Inter è proprio tanto avanti, credo ci sia un accordo con il giocatore, non so quanto sia blindato. Presto scopriremo se può esserci un inserimento o meno, se la trattativa fra Chelsea e Juve per de Ligt dovesse andare in porto, i bianconeri potrebbero davvero fare irruzione nella trattativa fra l’Inter e il Torino. Ricordiamo che l’Inter sta trattando Bremer su una base molto bassa, quindi i bianconeri potrebbero rilanciare e lì si scoprirebbero le carte anche sulle volontà del calciatore”.

Occhio anche al nome di Koulibaly per la Juve: “Secondo me se avesse una clausola di 30-35 milioni di euro sarebbe già a Torino, però non ce l’ha e penso che il Napoli provi a venderlo a tutti prima di cederlo ai bianconeri. Non è un’operazione impossibile perché prima o poi dovrà partire, bisogna capire come si evolve il suo mercato. La Juventus è lì in agguato ed è ovvio che resti una possibilità, non mi sembra una trattativa facilissima quella fra la Juventus e il Napoli che deve fare attenzione sennò lo perdono a zero”.

Il ‘doppio’ pentimento di Dybala

Il 'doppio' pentimento di Dybala
Dybala ©LaPresse

Il nome di Paulo Dybala resta caldo sul calciomercato, in attesa di capire dove proseguirà la sua carriera. Vaciago si sbilancia: “Si è pentito? Direi di sì, adesso è un bel pasticcio. Secondo me, si è pentito di non aver firmato a ottobre con la Juventus, e magari fra poco si pente di non aver firmato tre settimane fa con l’Inter. Se si accasa al Milan fa un grande affare, è più adatto al Milan che all’Inter e quindi poi magari alla fine da delle situazioni complicate nascono delle opportunità.

Poi Vaciago si esprime in maniera netta sul nome di Neymar per la Juve: “E’ una bufala. C’è un fondo di verità sul fatto che siano disperati, Campos lo sta offrendo a chiunque, anche alle squadre NBA”.

Una risposta arriva anche sul Milan e sulla situazione dei rinnovi di Maldini e Massara: “Male male, questa è una situazione complicata in cui il passaggio di proprietà è arrivato in un momento delicato. Il mondo della finanza si sta conoscendo adesso con quello del calcio e probabilmente non sa in maniera abbastanza approfondita quelle che sono le regole del calcio, credo che questa cosa qua abbia fatto nascere questo pasticcio”.

Ma adesso bisogna guardare avanti: “Poi, come tutte le cose, se adesso Maldini e Massara fanno un grande mercato, prendono Dybala, costruiscono una squadra all’altezza questa vicenda in qualche modo verrà cancellata dai risultati“.