Vertice per il futuro di de Ligt: addio ad una condizione

Sono tanti gli argomenti che in questo momento sono sul tavolo di lavoro della Juventus. I bianconeri lavora su più fronti ed elaborano le strategie per l’estate: sul banco anche la questione de Ligt 

La Juventus è in fase di costruzione in vista della prossima stagione che dovrà essere quella del riscatto. Sono tanti i tavoli su cui i bianconeri sono impegnati al momento, non solo in entrata ma anche in relazione ai calciatori già presenti in rosa. In questo senso si va a collocare la figura di Matthijs de Ligt, col rinnovo ancora in bilico e le voci su interessamenti dall’estero che continuano ad inseguirsi. Come raccontato nei giorni scorsi da Calciomercato.iti due club di Manchester sono attivi sul difensore, senza chiaramente dimenticare il Chelsea che ci prova per andare a sostituire soprattutto un elemento di spicco come Antonio Rudiger finito a zero al Real Madrid.

de Ligt sul tavolo della Juventus
de ligt ©️ LaPresse

I punti focali del mercato della Juventus sono quindi da esplorare ulteriormente col passare dei giorni e delle settimane, e a tal proposito ieri Federico Cherubini ha raggiunto in quel di Forte dei Marmi anche Maurizio Arrivabene per fare proprio il punto delle trattative, il tutto esattamente una settimana dopo quello tra lo stesso Cherubini e Allegri.

Calciomercato Juventus, vertice Arrivabene-Cherubini: sul tavolo il futuro di de Ligt

de Ligt sul tavolo della Juventus
de ligt ©️ LaPresse

In questo momento a tenere banco è proprio il caso de Ligt. L’incontro di giovedì ha confermato quanto emerso dai primi contatti con il Chelsea, con Tuchel che vorrebbe il gioiello juventino per potenziare la propria retroguardia. Come confermato anche dall’edizione odierna di ‘Tuttosport’ la nuova proprietà dei ‘Blues’ fa sul serio per l’olandese anche se non sembrano intenzionati a versare l’importo da 120 milioni di euro della clausola. Boehly e soci sono ripartiti dalla proposta da 40 milioni più uno tra Werner e Pulisic ma a Torino non vorrebbero privarsi di de Ligt.

L’obiettivo della dirigenza juventina sarebbe invece quello di allungare il contratto al 2025 o 2026, come confermato dal quotidiano sportivo, anche a costo di abbassare la clausola. Qualora invece si andasse per un addio, l’offerta del Chelsea dovrebbe essere irrinunciabile, preferibilmente integralmente cash e non inferiore ad un range di 80/100 milioni. Il piano B in caso di separazione da de Ligt resta Koulibaly con tutte le difficoltà del caso.