CMIT TV | Bergomi su Dybala: “Inter sicura, ma scherza con il fuoco”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:01

Paulo Dybala continua ad essere molto vicino all’Inter, ma la lunga attesa potrebbe compromettere la trattativa

In attesa di chiudere definitivamente l’operazione con il Chelsea per il ritorno all’Inter di Romelu Lukaku, il club nerazzurro ha momentaneamente messo da parte la pratica Dybala. Il vantaggio sulla concorrenza rimane netto, ma allo stesso tempo vi è l’esigenza di fare spazio in avanti e mettere mano alle uscite.

CMIT TV | Bergomi su Dybala: "Inter sicura, ma scherza con il fuoco"
Fabio Bergomi in diretta sulla CMIT TV

Con Fabio Bergomi, in diretta sulla CMIT TV, abbiamo discusso delle possibilità che l’affare Dybala possa saltare con l’Inter: “Il signor Paulo Dybala ieri è stato tutto il giorno a casa di un mio carissimo amico a Miami, quindi quando dico delle cose so di cosa sto parlando e di cosa posso parlare. La prima cosa che posso spoilerare è che lui il colpo basso della Juventus non lo ha ancora completamente digerito bene. Poi sono sicuro che, quando verrà all’Inter perché verrà all’Inter, ovviamente si rifarà. Da che cosa si vorrà riscattare? Dal fatto che non ha così tante offerte, qualcosa dalla Spagna, forse il Newcastle o altro”.

Bergomi è poi entrato nei dettagli dei contatti con l’agente: “Antun sapeva benissimo che prima di tutto Inzaghi aveva saputo di Lukaku e voluto e preteso l’attaccante, non per il motivo del decreto crescita, ma perché l’esigenza era fare la punta. Ora, Dybala l’hanno spoilerato tutti e hanno praticamente ufficializzato. Dopo Lukaku ci si occuperà di Dybala. Viene all’Inter quindi? Sì. Vuole restare in Italia, non ha tante alternative e ha un rapporto totale con Marotta. Perché non è stato ufficializzato subito? Perché ha pochissimi soldi. Ieri Zhang si è infuriato con il Chelsea per un rilancio dell’ultima ora, ma poi ha avallato l’operazione”.

Calciomercato Inter, Dybala in attesa delle uscite

CMIT TV | Bergomi su Dybala: "Inter sicura, ma scherza con il fuoco"
Paulo Dybala ©LaPresse

DYBALA STAND BY – “Ovvio che stai rischiando, se arriva un club che mette una barca di soldi Dybala dice ciao. Ho specificato che l’accordo con l’Inter è totale, l’accordo con Marotta è totale, ho specificato che l’Inter è talmente avanti nella trattativa che si sta prendendo il lusso di decidere i tempi e i modi di chiudere l’affare, sta scherzando col fuoco per quanto è sicura. Anche per Antun la cosa è fatta. Ho detto: vengono Dybala, Bremer e Lukaku”.

I PRECEDENTI – “Il fatto di temporeggiare vuol dire che veramente ce l’hai in pugno. Quando Marotta ha fatto aspettare Dzeko, così come con Perisic, alla fine il primo ha rinnovato con la Roma e il secondo se ne è andato quindi attenzione, se e se la meta sarà gradita allora l’affare può saltare. L’Inter non è nelle condizioni di farlo firmare già adesso, sennò avrebbe già chiuso”.

LUKAKU – “E’ la priorità, anche in termini di raduno, ma attenzione a una cosa: perché Dybala andrà all’Inter? Perché l’anno prossimo ciao Romelu. Non è detto che resti, magari il prossimo anno torna Marina Granovskaia, arriva il Barcellona che gli dà 70 o 80 e l’Inter con chi rimane? Rimane con Dybala che diventa un patrimonio dell’Inter, sia da tenere che anche per vendere”.