CMIT TV | Lascia l’Inter in diretta: “Ripartirà da qui”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:45

Novità di calciomercato per l’Inter che si prepara a salutare uno dei suoi calciatori

L’Inter prosegue la sua inarrestabile marcia sul calciomercato in attesa di chiudere in entrata i maxi colpi legati a Romelu Lukaku e Paulo Dybala. Allo stesso tempo, però, i dirigenti nerazzurri si stanno muovendo anche in uscita dove potrebbero aver bisogno di cessioni eccellenti per finanziare il mercato.

Calciomercato Inter, svelato il futuro in uscita di Radu
Oscar Damiani Jr. in diretta sulla CMIT TV

In uscita, oltre ai grandi nomi, va inserito anche il nome di uno dei ‘protagonisti’ in negativo dell’ultima stagione interista, vale a dire Ionut Radu. L’estremo difensore classe 1997 partirà presumibilmente in prestito, come confermato dall’agente Oscar Damiani Jr. in diretta ai microfoni della CMIT TV.

Prima di commentare il futuro del giovane portiere, abbiamo parlato dell’asse Italia-Francia che potrebbe scaldarsi sul mercato: “Ci sono ragazzi che ritengo molti interessanti in Francia, anche nella Ligue 2, ci sono dei talenti che potrebbero fare al caso delle squadre italiane. Ma non è semplice, negli ultimi due anni non ne sono arrivati tanti perché hanno costi abbastanza alti anche come ingaggi. Posso dirti che la Germania è diventata molto appetibile per i francesi, poi c’è anche il passaparola tra di loro e ritengono quello tedesco il campionato a cui puntare”.

Un nome gettonato dalla Francia, ad esempio, è quello di Botman: “Lo ritengo un ottimo calciatore, è un classe 2000 ed è molto giovane, ha tempo anche per migliorare e al Milan migliorerebbe sicuramente. Non so quali sono le idee del Milan, se puntare su di lui o se confermare quelli che ha in difesa e che hanno fatto benissimo”.

Calciomercato Inter, svelato il futuro in uscita di Radu

Calciomercato Inter, svelato il futuro in uscita di Radu
Ionut Radu ©LaPresse

BUNDESLIGA PIU’ ATTRATTIVA – “Credo che tanti agenti francesi hanno l’idea che in Italia i giovani non giocano, mentre in Germania hanno più possibilità di mettersi in mostra. Ci sono tanti giocatori giovani che arrivano anche dalla Ligue 2 e che sono andati in Bundesliga, dove hanno avuto la possibilità di giocare. Mentre io ritengo invece l’Italia un campionato molto formativo per dei ragazzi giovani che devono crescere e migliorare. Io ritengo che un calciatore che viene in Italia migliora già del 30-40%, perché si allena meglio e mangia meglio. Questo tante volte non viene considerato, ma è una cosa molto attuale”.

FUTURO RADU – “L’unica cosa che posso dire che andrà in prestito e ripartirà alla grande perché riteniamo sia un ottimo portiere. Ripartirà dove sarà richiesto, che possa essere in Italia o Francia lo vedranno nelle prossime settimane, valuteranno quando il ragazzo tornerà dalle vacanze. Cremonese o Empoli? Vanno bene entrambe, l’importante è che giochi. Francia? Con me si sfonda una porta aperta, la dimostrazione è stato il passaggio di Mendy al Chelsea”.

EKITIKE – “E’ giovane, un 2002, ha fatto quest’anno una decina di gol. E’ un ragazzo secondo me talentuoso, forse fisicamente leggerino anche se ha una grande altezza, è molto esile. Newcastle? In Inghilterra per lui non credo sarà semplice, ma è di grande prospettiva. E’ un ragazzo sicuramente interessante, ma non per le cifre che circolano”.

AOUAR – “Io l’ho seguito molto prima che cambiasse agente, un calciatore che ho sempre ritenuto ottimo, ma che non ha mai fatto un grande salto. A Lione ha fatto campionati lineari, ma mai quel qualcosa in più per fare il grande salto. Ma ha le qualità per poter giocare in una grande squadra, gli manca il salto da buon calciatore a campione.

SEKOU MARA – “E’ un calciatore molto interessante, ha fatto bene al torneo di Tolone. E’ un centravanti fisico e tecnico, un classe 2002, il Bordeaux vive un momento delicato, può essere un buon affare per le italiane”.