CMIT TV | Doppio colpo Inter e annuncio in diretta: “E’ un miracolo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:19

L’Inter si sta muovendo in questa fase soprattutto sul mercato degli attaccanti

In attesa di annunciare i primi colpi sul mercato, l’Inter ha fatto passi da gigante in merito alla trattativa per Romelu Lukaku. Il club nerazzurro, dopo aver lasciato nelle mani dell’attaccante il peso della trattativa, ha finalmente avanzato i primi contatti con il Chelsea, trovando un’apertura quasi inaspettata.

CMIT TV | Doppio colpo Inter e annuncio in diretta: "E' un miracolo"
Filippo Tramontana in diretta sulla CMIT TV

Lukaku e Dybala, dunque, potrebbero realmente arricchire insieme il reparto avanzato dell’Inter, visto che anche l’argentino è vicinissimo a diventare un nuovo calciatore nerazzurro. Un giocatore particolarmente gradito al noto giornalista Filippo Tramontana, intervenuto in diretta sulla CMIT TV: “Dybala per è un giocatore che mi appassiona, poi bisogna fare tantissime considerazioni. Quanto se l’Inter con questa situazione economica e prendi Dybala a zero, fai un bel colpo. Se poi dovesse arrivare anche quell’altro (Lukaku, ndr) a pochi euro, fai un miracolo”.

Proprio su Lukaku il celebre tifoso nerazzurro ha dovuto fare un passo indietro: “Su Lukaku sinceramente sono sempre stato molto pessimista. Sul fatto che volesse tornare non ho mai avuto dubbi, però mi scontravo con la logica. Una squadra vende alla squadra campione d’Europa un big ad oltre 100 milioni, facevo fatica a pensare che la stessa potesse rivenderlo a zero o quasi alla squadra precedente. Bisogna cominciare a pensare che questa dirigenza ha già preso Onana a zero, Mkhitaryan a zero, Dybala a zero, Lukaku a pochi milioni e Asllani che è un calciatore futuribile. Parliamo di un miracolo, di una campagna acquisti incredibile. Poi qualcuno andrà via per offerte irrinunciabile, ma ad oggi bisognerebbe fare una statua ai dirigenti”.

Calciomercato Inter, le maxi cessioni dell’estate

CMIT TV | Doppio colpo Inter e annuncio in diretta: "E' un miracolo"
Milan Skriniar ©LaPresse

Cessioni – “Fino ad ora l’inter ha già venduto Di Gregorio al Monza e venderà anche Pirola. Pinamonti andrà via e c’è da capire il discorso Sensi. La situazione quest’anno è diversa rispetto allo scorso anno, si è alleggerita di diversi contratti. Vecino, la risoluzione di Vidal e Sanchez, il contratto di Kolarov, involontariamente anche Perisic, visto che l’Inter l’avrebbe tenuto volentieri. Per le uscite può essere Dumfries che ha mercato, può essere Skriniar se arriva un’offerta da 80 milioni. Credo che questa società si debba far lavorare, credo che Lautaro non partirà.

TRIDENTE – “Vedo molta gente che si stupisce che tra Lukaku, Lautaro e Dybala uno finirà in panchina, ma mi sembra normale per una squadra che vuole vincere il campionato e andare avanti nelle coppe, per una che vuole ambire a diventare più forte. Negli anni d’oro l’Inter aveva anche cinque punte molto forti, e ora pretendiamo che i tre attaccanti le debbano giocare tutte dal primo minuto, col mondiale in mezzo? Chi arriva sa che viene per vincere, soprattutto all’età di Dybala e Lukaku”.

LUKAKU – “Io sono uno di quelli che non perdona Lukaku a livello umano, ma lo riaccolgo molto volentieri perché in Italia fa la differenza. Siamo reduci da una buona stagione, ma abbiamo comunque perso lo scudetto. Quindi se arriva un attaccante importante, me ne frego di quello che è successo un anno fa, poi sta facendo di tutto per tornare, quindi perdoniamogli quella roba e tutti uniti cerchiamo di portare a casa la seconda stella”.