“Presuntuoso e arrogante”: bufera totale su Donnarumma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:14

Donnarumma sul banco degli imputati dopo Germania-Italia per gli errori in campo e per il suo atteggiamento fuori, i social su tutte le furie

La Nazionale di Mancini va in vacanza con una sconfitta molto pesante contro la Germania. Il 5-2 di Monchengladbach mortifica gli azzurri molto al di là del punteggio e oltre a complicare molto il cammino in Nations League chiarisce che per il futuro ci sarà molto da lavorare per tentare una nuova risalita.

"Presuntuoso e arrogante": bufera totale su Donnarumma
Gianluigi Donnarumma © LaPresse

Il giorno dopo, è il momento delle analisi e dei commenti, evidenziando non soltanto gli errori di ieri del Ct e dei giocatori in campo, ma anche quanto accaduto nel postpartita. La risposta piccata di Donnarumma alla domanda posta dalla giornalista Rai Tiziana Alla ha fatto molto discutere. Non si sono fatte attendere le contro-repliche da parte degli addetti ai lavori e della community social, in moltissimi hanno infatti stigmatizzato l’atteggiamento del portiere e capitano della Nazionale.

“Non si rende conto dei suoi errori”, Donnarumma finisce nel mirino in campo e fuori: il portiere nella tempesta

"Presuntuoso e arrogante": bufera totale su Donnarumma
Gianluigi Donnarumma © LaPresse

Il giornalista Sandro Sabatini di ‘SportMediaset’, intervistato a ‘Radio Radio’, non è stato tenero nei confronti di Donnarumma. “Il problema non è fare qualche papera, quelle ogni tanto capitano – ha spiegato – Ma lui, semplicemente, non è bravo con i piedi. E se non si rende conto di questo e davanti alle critiche risponde in quel modo, vuol dire che non vede i suoi errori e ciò mi preoccupa molto. Credo che dal punto di vista tecnico abbia smesso di crescere da quando, al Milan, perse il suo primo preparatore (Valerio Fiori, ndr)”. Gli fanno eco tutte le reazioni, sui social, all’atteggiamento di Donnarumma tenuto nel postpartita. Per molti, una dimostrazione di arroganza e presunzione inaccettabile. Ecco alcuni post su Twitter che lo mettono nel mirino: