Suning ‘costretto’ a lasciare l’Inter: “C’è la data”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:05

Nuovi voci sulla possibile cessione delle quote di maggioranza dell’Inter del gruppo Suning

Dopo le prime indiscrezioni venute fuori nelle scorse settimane sul possibile addio di Suning dall’Inter, sono piovute ulteriori conferme nelle ultime ore. Il gruppo capitanato dalla famiglia Zhang, dunque, potrebbe essere spinto nei prossimi mesi a cedere le proprie quote di maggioranza.

Suning 'costretto' a lasciare l'Inter: "C'è la data"
Steven Zhang ©LaPresse

Una notizia che difficilmente avrà ripercussioni dirette sul calciomercato dell’Inter in questa fase, ma che sicuramente riaprirà il dibattito tra i tifosi nerazzurri. Come raccontato nelle ultime settimane, infatti, la necessità di dover mettere a segno una cessione importante sta generando del malcontento nel popolo interista.

Specialmente negli ultimi giorni, non sono state accolte positivamente le voci di un assalto da parte del Paris Saint Germain nei confronti di Milan Skriniar, ritenuto uno degli uomini simbolo delle ultime stagioni dell’Inter e designato a fuor di popolo come possibile futuro capitano nerazzurro.

Cessione Inter, le nuove direttive da Pechino

Suning 'costretto' a lasciare l'Inter: "C'è la data"
Marotta, Zhang e Antonello ©LaPresse

In un questo scenario, ecco che rispuntano le nuove voci sulla cessione dell’Inter. Come rivelato da ‘repubblica.it’, a causa delle direttive disposte dal governo di Pechino sugli investimenti ‘non strategici’ delle aziende all’estero, il gruppo Suning entro la fine dell’anno potrebbe essere costretto a cedere le proprie quote di maggioranza dell’Inter.