Ancelotti avvisa il Milan, Mendes ‘tradisce’ Maldini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Il futuro di Leao resta una delle incognite principali della prossima stagione del Milan: Mendes si muove ed è già arrivata la risposta

Il Milan sta pensando alla prossima stagione, la prima da campione d’Italia dopo più di 10 anni. Il passaggio a RedBird può dare un’altra spinta a livello di progetto, per la liquidità vera e propria bisognerà verosimilmente aspettare. Ma l’ambizione dei rossoneri è altissima da subito, Maldini si sta muovendo in ottica riscatti e cessioni, rinnovi, sondaggi e trattative che vanno avanti.

leao milan mendes real madrid ancelotti
Leao © LaPresse

Sarà un’estate intensissima per il Milan, che dovrà affrontare anche la Champions League con l’obiettivo di fare molto meglio rispetto allo scorso anno. Con il vantaggio della prima fascia, fattore non indifferente. Serviranno però dei colpi in tutti i reparti, considerando anche il futuro di acuni big. Manco a dirlo, in primis Rafael Leao reduce da una stagione da protagonista assoluto e principale artefice dello scudetto. Il dossier sul portoghese è in cima alla lista del Milan, in trattativa per il rinnovo di contratto e l’adeguamento dello stipendio che al momento è il punto dirimente della questione. Così come i corteggiamenti esteri che vanno avanti ormai da un po’. Il suo agente, Jorge Mendes, si sta muovendo e in questi giorni a scaldarsi è stata la pista Real Madrid e a confermarlo sarebbe stato lo stesso agente.

Ancelotti chiama Maldini per Leao: cosa gli ha detto

leao milan mendes real madrid ancelotti
Ancelotti © LaPresse

Come scrive ‘Il Corriere dello Sport’, Jorge Mendes avrebbe messo la fatidica pulce nell’orecchio con una frase molto simile a ‘Al Milan stiamo bene, ma il Real ci chiama tutti i giorni‘. Ciò non toglie che potrebbe essere stato lo stesso super procuratore portoghese ad alzare il telefono per suggerire il nome di Leao a Florentino Perez e Carlo Ancelotti. Il Real Madrid ha perso Mbappe e anche Haaland, i due obiettivi principali da un paio d’anni sfumati nello spazio di poche settimane in maniera decisamente beffarda. Il fuoriclasse del Milan sarebbe il giocatore ideale, anche più logico per certi versi, per rinforzare i Blancos.

Ma secondo il quotidiano Ancelotti avrebbe già rassicurato Paolo Maldini: Leao non è nella lista del Real. Le merengues vorrebbero puntare su giocatori con altre caratteristiche, come erano appunto Mbappe e Haaland, molto più ‘attaccanti’ rispetto al giocatore rossonero. Quindi Perez potrebbe piombare su altri calciatori, o magari ritentare la sorte con Mbappe il prossimo anno. Intanto Leao resta nel mirino della Premier League mentre tratta il rinnovo con il Milan: l’offerta è di 4,5 milioni a stagione, ma dopo questa annata per Mendes non bastano più.