CMIT TV | La Juve lo prende gratis dallo United: “Un colpo alla Pogba”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03

Nuova operazione a costo zero sulla quale sta lavorando la Juventus in entrata

Non solo grandi obiettivi per la Juventus in questa finestra di mercato, il club bianconero guarda infatti anche al futuro con un occhio attento ai giovani talenti. Nonostante stia trattando in questa fase gli arrivi a costo zero di Paul Pogba e Angel Di Maria, in realtà nelle ultime sessioni la dirigenza juventina è riuscita a ringiovanire la rosa.

Calciomercato Juve, Garnacho può diventare il nuovo 'colpo Pogba'
Eugenio Ascari in diretta sulla CMIT TV

Per discutere di giovani talenti in giro per il mondo, abbiamo ospitato nel pomeriggio della CMIT TV il noto agente Eugenio Ascari. Con lui abbiamo dunque fatto un primo resoconto degli attuali movimenti: “E’ un mercato che sta per entrare nel vivo. La stagione è appena terminata e ancora alcune panchine devono essere occupate, quindi anche alcuni trasferimenti subiranno ritardi. Spezia? Sembra che Gotti sia il candidato più autorevole, anche se non escludo possa andarci Andreazzoli, dopo l’ultima stagione sarebbe assurdo se rimanesse fermo al palo”.

In riferimento, invece, al prestigioso torneo Maurice Revello dedicato alle selezioni U20 e attualmente in scena, ha raccontato: “E’ un torneo affascinante, tra i più importanti in Europa, è già iniziato da una decina di giorni e si dovranno disputare nei prossimi giorni semifinali e poi finaline. Ha deluso l’Argentina che ha perso di goleada contro la Francia, un risultato che nessuno si aspettava. C’è qualche giocatore pronto a sbarcare in Italia, qualcuno che già gioca in Italia. Uno dei migliori è il centrocampista centrale di proprietà dell’Inter che quest’anno ha giocato in prestito al Brest, Lucien Agoumé. Potrebbe tornare all’Inter come vice Brozovic, anche se si parla di Asslani dell’Empoli. Comunque ha un buon mercato, in Francia lo segue il Lione. Poi dell’Argentina c’è Soulé, il trequartista che ha già esordito con la Juventus, ha disputato un buon torneo. Poi c’è qualche new entry, che in Italia non conosciamo ancora. Per esempio il terzino ghanese Augustine Adjapong, viene definito il Cafù africano”.

Calciomercato Juve, Garnacho può diventare il nuovo ‘colpo Pogba’

Calciomercato Juve, Garnacho può diventare il nuovo 'colpo Pogba'
Garnacho ©LaPresse

Con Ascari si è poi discusso di Alejandro Garnacho, ottimo prospetto del Manchester United in scadenza di contratto nel giugno 2023, per il quale la Juventus vorrebbe replicare l’operazione ‘Pogba’ a costo zero del 2012: “Alejandro Garnacho è un calciatore molto promettente, anche lui 2004, gioca in Argentina anche se è nato a Madrid ed è cresciuto nell’Atletico. Poi lo ha prelevato il Manchester United ed ha fatto qualche presenza anche in prima squadra. Esterno che gioca a piede invertito, ma è già in un top club e non sarà facile ‘scipparlo’ al Manchester United, anche se ci sono interessamenti di squadre italiane. La Juve vorrebbe fare un colpo alla Pogba quando andrà in scadenza”.

ENZO FERNANDEZ – “E’ un 2001, è già un calciatore affermato. Il fatto che sia cresciuto nel vivaio del River Plate e faccia già parte della Nazionale maggiore, depone a suo favore. Non saprei dire se a questi interessamenti seguirà una trattativa concreta. Quest’anno ha fatto un grosso campionato, vede la porta e segna con una certa frequenza. Come altri calciatori è stato affiancato alla Juve, ma non credo possa prenderli tutti. Milan? Non lo so, so che la Juve l’ha fatto seguire, ma potrebbe essere un prospetto anche per il Milan”.

MOLINA – “Credo sia uno dei migliori esterni d’Italia, perfetto per le squadre che giocano con il 3-5-2. Ritengo sia naturale che possa ambire a squadre importanti, è pronto. E’ adattissimo ad una squadra come l’Inter, anche se ha già Dumfries e Darmian in rosa. Credo che la Juventus invece sia intenzionata a preparare un’alternativa a Cuadrado”.

Calciomercato Juve, Garnacho può diventare il nuovo 'colpo Pogba'
Molina ©LaPresse

GIOVANI – “In Italia c’è mancanza di coraggio, poi è sbagliato considerare giovane un classe 1998 o 1999. A quell’età devono essere già pronti, all’estero non si fanno problemi. Gavi è un 2004 e gioca da un anno e mezza titolare al Barcellona, per non parlare della politica del Borussia Dortmund, e non sono squadre di secondo piano. Credo che in Italia si debba dare una scossa, questa crisi economica credo possa favorire un’apertura ai giovani. Abbiamo un commissario tecnico che non si tira indietro a schierare una Nazionale giovane, il suo esempio dovrebbe essere seguito dagli allenatori di club, vedi Zaniolo o Gnonto”.

GNONTO – “Se l’Inter merita una tirata d’orecchie per Gnonto? Anche se sono due calciatori diversi, l’Inter ha puntato tutto su Sebastiano Esposito. Se fossi dirigente della società preferirei sempre avere un’abbondanza. Meglio avere tanti giovani che Caicedo per sei mesi che ha giocato 15 minuti. Anche Pinamonti quest’anno ha disputato una stagione straordinaria, tutti questi giocatori spesso sono vittime degli ingranaggi in cui vengono inseriti. Pinamonti era stato venduto al Genoa per una cifra monstre a 15 milioni, con recompra a 20. Da giovanissimo si è visto riconoscere un ingaggio da oltre un milione, fuori mercato per la maggior parte dei club italiani. Dovremmo tornare coi piedi per terra e far sì che i giovani possano crescere in maniera naturale”.