CMIT TV | Lukaku-Inter, un ostacolo in meno: “Ha accettato”

Fabrizio Biasin è intervenuto alla CMIT TV: da Lukaku a Dybala e Bremer, il punto sul mercato dell’Inter

Intervenuto alla CMIT TV Fabrizio Biasin ha fatto il punto sul mercato dell’Inter: da Lukaku a Dybala, passando per Bremer.

Biasin
Biasin alla CMIT TV

LUKAKU – La situazione è abbastanza semplice. Oggi c’è stato l’incontro, la cosa non è durata granché anche perché nel momento in cui, clamorosamente, Lukaku accetta di ridursi l’ingaggio del 50%, tutto il resto si sposta a Londra. Il giocatore deve riuscire a convincere il club, l’Inter non deve fare nulla in questa trattativa. Ovviamente è una cosa non difficile, difficilissima perché in ballo ci sono oltre 100 milioni. Le possibilità restano molto poche, ma il punto di partenza è comunque interessante con il giocatore pronto a ridursi l’ingaggio e a forzare la mano con il club, ma non mi illudo e penso che difficilmente si potrà concretizzare in un affare.

DYBALA – L’Inter propone a Dybala un contratto di tre anni più uno da sette milioni di euro all’anno tutto compreso. Se ciò va bene a Dybala è possibile che l’affare si faccia, se invece il giocatore dovesse avanzare altre richieste, l’Inter ringrazia e va avanti anche perché l’argentino non è una priorità per il club che volentieri farebbe questa cosa, ma restando sempre nei limiti massimi. Un po’ come è successo con Perisic”.

Calciomercato Inter, Biasin: “Accordo sulla parola con Bremer”

Bremer
Bremer © LaPresse

BREMER – “Bremer e l’Inter hanno un accordo sulla parola che può valere niente e tutto. E’ un bel punto di partenza, ma anche in questo caso bisogna trovare la quadra con Cairo, però quando il brasiliano ha prolungato lo ha fatto per dare un segno di riconoscenza al Torino, ma anche per fissare una cifra. Ora semplicemente Inter e Torino devono trovare la quadratura del cerchio e credo che alla fine cercheranno un modo per arrivarci. Resto ottimista, tenendo sempre presente che può arrivare un club in grado di far saltare il banco”.