Zaniolo al Milan, arriva l’ultimatum: “Deve fare una cosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:50

Dopo lo scudetto, il Milan non ha intenzione di fermarsi anche sul mercato: la suggestione è quella Zaniolo

Lo scudetto ha dato al Milan nuova linfa anche sul calciomercato. I rossoneri hanno un appeal rinnovato, la spinta è stata naturale. In più la questione del passaggio di proprietà che può fornire lo slancio decisivo anche e soprattutto a livello economico. Definito Origi, l’obiettivo è rinforzare la difesa e ora, oltre a Botman, il nome è quello di Bremer che sembrava destinato all’Inter.

zaniolo roma maldini milan crespo
Zaniolo © LaPresse

A centrocampo c’è sempre il pallino Renato Sanches mentre in attacco la suggestione è legata a Nicolò Zaniolo. Il talento della Roma ha deciso la finale di Conference League con il Feyenoord, riportando un trofeo a Trigoria dopo 14 anni. Il giocatore sarà al centro delle voci di mercato soprattutto in relazione al rinnovo del contratto in scadenza 2024, che dopo Tirana sembra un po’ più possibile. Ma le sirene della Juve suonano da tempo, per un’offerta adatta la Roma può anche lasciarlo andare. Ma ora anche il Milan ci starebbe facendo un pensierino con Paolo Maldini che lo stima molto.

Crespo avvisa Zaniolo: “Milan perfetto, ma deve adeguarsi al gruppo”

zaniolo milan crespo maldini roma
Zaniolo © LaPresse

Del dt rossonero e di Zaniolo ha parlato un grande ex come Hernan Crespo: “Ho letto che Maldini non ha ancora rinnovato il contratto: che cosa aspetta la società? Saranno mica matti i dirigenti, eh? Paolo è un fenomeno: lo è stato da giocatore e lo è adesso che sta dietro la scrivania. Non riesco a vedere un futuro senza di lui”.

L’attuale allenatore dell’Al Duhail è stato intervistato da ‘La Gazzetta Sportiva’: “Zaniolo è potenzialmente un campione, l’acquisto sarebbe perfetto e non penso possa avere ricadute. Lì sulla fascia destra sarebbe la ciliegina sulla torta. Però il Milan di Pioli ha vinto lo scudetto perché ha avuto un grandissimo spirito di gruppo, perché tutti si aiutavano, tutti collaboravano e così si sono superate le difficoltà. Ecco, Zaniolo, se davvero andrà al Milan, dovrà calarsi in questo ambiente. Dovrà essere lui ad adeguarsi al Milan, e non viceversa. Per crescere e diventare davvero un top player è il posto ideale per Zaniolo”.