Inter, non solo Conte alla finestra: 60 milioni non sono un problema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Inter, chiesti 60 milioni, ma la cifra non sembra rappresentare un ostacolo: altri club interessati oltre al Tottenham di Conte

Una grande cessione per finanziare il mercato e ottenere la necessaria plusvalenza. Come lo scorso anno in cui sono partiti Hakimi e Lukaku, anche per questa sessione di mercato l’Inter dovrà effettuare almeno una grande cessione. Oltre a giocatori ormai fuori dal progetto tecnico o in scadenza contrattuale che permetteranno di risparmiare, in maniera anche notevole sugli ingaggi, come i vari Vidal, Vecino, Kolarov e Ranocchia, i nerazzurri dovranno quindi sacrificare un big.

Non solo Conte, anche il Manchester United su Bastoni
Conte ©️ LaPresse

E i nomi papabili restano in particolare tre: Lautaro Martinez, Nicolò Barella e Alessandro Bastoni. Il club nerazzurro attende offerte e per chiunque arriveranno le proposte saranno ascoltate e valutate. Al momento il maggiore indiziato all’addio sembra essere il difensore, che ha tantissimi estimatori in Premier League. Uno su tutti Antonio Conte. L’allenatore italiano, che ha saputo valorizzare al meglio il classe 1999 nella sua esperienza nerazzurra, avrebbe già fatto capire alla dirigenza che Bastoni rappresenta il primo obiettivo per la difesa del suo Tottenham.

Calciomercato Inter, assalto United a Bastoni

Oltre al Tottenham e ad Antonio Conte, c’è un altro tecnico che stravede per il ragazzo cresciuto nell’Atalanta. Si tratta di Erik ten Hag. Il nuovo allenatore del Manchester United ha seguito con attenzioni i progressi del giocatore e avrebbe chiesto di puntare su di lui come principale obiettivo per la difesa. Lo riferisce ‘La Gazzetta dello Sport’. Il Manchester United quindi è pronto a rivoluzionare nuovamente la propria rosa dopo una stagione fallimentare e non è escluso che possa presto bussare alla porta della società nerazzurra.

Manchester United su Bastoni
Bastoni ©️ LaPresse

L’Inter avrebbe fissato il prezzo di Bastoni attorno ai 60 milioni. Una plusvalenza notevole considerando i 31 milioni versati all’Atalanta in passato. Una cifra che non sarebbe un problema per il Manchester United. Il club inglese ha fatto vedere, nelle ultime sessioni di mercato, come mettere sul piatto certe cifre non sia affatto un problema. Il ragazzo piace e molto, è considerato l’elemento chiave su cui verrà costruita la difesa della nazionale italiana e il suo futuro è assicurato. A Tottenham e Manchester United va però aggiunta la concorrenza del Chelsea. Il club inglese, sotto la nuova proprietà, potrebbe mettere sul mercato oltre 230 milioni di euro. Tuchel ha spesso giocato con la difesa a tre e perderà si Rudiger che Christensen: ecco quindi che Bastoni rappresenta un nome molto papabile anche per i londinesi. La sfida è lanciata, la Premier osserva: l’Inter ora attende solo l’offerta giusta.