Allarme Inter: offerta irrinunciabile per Barella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:45

Non solo Perisic, un altro big può salutare l’Inter in questa sessione di calciomercato. Ecco le ultime su Barella

Nel calciomercato estivo ormai alle porte l’Inter sarà chiamata a un altro grande ‘sacrificio’. Dopo Perisic, che ha accettato la corte del Tottenham di Conte andando via a zero, Inzaghi perderà dunque un altro titolarissimo della sua squadra.

Nicolò Barella con Calhanoglu e Perisic ©LaPresse

Ad oggi il favorito alla partenza appare Bastoni, se non altro perché su di lui sono concentrate le attenzioni di tre top club della Premier: lo stesso Tottenham, da molte fonti quello più deciso, il Manchester City e lo United. L’Inter è pronta a venderlo ma non a svenderlo, la base d’asta è fissata a 60 milioni di euro. Naturalmente il classe ’99 di Casalmaggiore non è l’unico dei cosiddetti big nel mirino delle ricche società europee, Skriniar piace molto in Inghilterra, Lautaro Martinez idem oltre all’Atletico Madrid e poi c’è Barella che da tempo è nei radar di Liverpool e soprattutto Real Madrid. Carlo Ancelotti è da tempo un suo estimatore, lo voleva già ai tempi in cui allenava il Napoli e il classe ’97 militava ancora nel Cagliari ma si era promesso sposo ai nerazzurri.

Calciomercato Inter, Inzaghi può ‘perdere’ anche Barella: tentazione Real da 40 milioni netti

Simone Inzaghi ©LaPresse

Florentino Perez potrebbe provare a ‘regalarlo’ ad Ancelotti offrendo alla mezz’ala un contratto di quelli importanti: secondo ‘interlive.it’ da 8 milioni di euro netti per i prossimi cinque anni, un totale insomma di 40 milioni. Una volta ottenuto il suo sì, il numero uno delle ‘Merengues’ andrebbe a trattare con la dirigenza di viale della Liberazione, facendo leva sugli ottimi rapporti con Beppe Marotta e sull’ok di Barella. Va sottolineato che il 25enne è legatissimo all’Inter, con la quale pochi mesi fa ha rinnovato fino a giugno 2026 (stipendio sui 4,5-5 milioni a salire), quindi in caso di rifiuto da parte del club alla proposta madrilena resterebbe ben volentieri a Milano.