Milan, scudetto e cambio di proprietà: annuncio UFFICIALE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:17

Il Milan dopo lo scudetto si appresta al cambio di proprietà: annuncio ufficiale del presidente rossonero sul futuro

I rossoneri questa mattina si sono svegliati da campioni d’Italia: oggi ci sarà ancora la festa con la squadra a Milano, ma nei prossimi giorni potrebbe arrivare il cambio di proprietà.

Milan, scudetto e cambio di proprietà: annuncio UFFICIALE
Zlatan Ibrahimovic @LaPresse

Il Milan si gode il presente e guarda al futuro con speranza e la certezza di essere di nuovo una grande squadra. La trattativa tra Elliot ed il fondo RedBird per il cambio di proprietà della società meneghina è entrata nel vivo e l’annuncio potrebbe arrivare a brevissimo. Il presidente Scaroni ha parlato ai microfoni di ‘Radio Anch’io’: “Come uomo copertina metto senza dubbio Pioli. Mi ricordo ancora il 5-0 di Bergamo, si immaginava l’esonero dell’allenatore e per fortuna abbiamo deciso il contrario”. Annuncio anche sul futuro di Maldini Massara.

Scaroni sul futuro del Milan: “Maldini e Massara devono continuare”

maldini gazidis massara
Maldini, Gazidis e Massara © LaPresse

Paolo Scaroni ha parlato anche del futuro del management rossonero: “Per quello che mi riguarda Maldini Massara devono proseguire il grande lavoro che hanno fatto negli ultimi anni”. Inoltre, il presidente del Milan si è sbottonato anche sul possibile cambio di proprietà: “Ho letto che Investcorp ha fatto un passo indietro, invece RedBird ne ha fatto uno avanti”.

Al riguardo, poi, Scaroni ha anche espresso un augurio sulle tempistiche del possibile cambio di proprietà: “Mi auguro che la trattativa si concluda prima dell’inizio vero e proprio del calciomercato”. Infine, sulle ambizioni per il futuro: “Che lo stadio sia pieno, il tema che mi preoccupa sono i diritti televisivi all’estero, ma lo stadio va bene anche da 50.000 posti”. Non è mancato in chiusura anche un commento su Ibrahimovic: “Zlatan è stato un buon profeta quando ha detto che avrebbe portato il Milan a vincere. Non mi preoccupa sapere cosa farà domani, troverà la strada giusta”.