Juric lo saluta: “Chi lo prende, fa un grandissimo affare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:37

Torino-Roma, le parole di Juric al termine della gara persa in casa contro i giallorossi: il mercato al centro delle dichiarazioni del tecnico

Si chiude con una netta sconfitta interna il campionato del Torino. I granata soccombono alla Roma che espugna l’Olimpico 0-3 e centra l’Europa League indipendentemente dalla vittoria finale della Conference League. Della gara, ma anche del futuro, ha parlato Ivan Juric ai microfoni di ‘DAZN’: “Si vedeva non eravamo al massimo, abbiamo fatto due errori banali nonostante un’ottima prima mezz’ora. Non abbiamo fatto bene dal punto di vista della concentrazione, è una gara che ci servirà di lezione”.

Torino-Roma, parla Juric
Juric

Sul futuro e sugli eventuali addii: “C’è un po’ di preoccupazione, i giocatori migliorano in modo fantastico quando lavori tanto, noi abbiamo tanti ragazzi in scadenza e altri che sono arrivati in prestito con riscatti molto alti. La squadra ha fatto un campionato eccezionale, questa gara ci può servire molto”. Su Belotti: “Non so se resterà, la società ha fatto la sua offerta, poi lui ci penserà e ci farà sapere. Penso in un paio di giorni darà risposta, ma non ho una sensazione per dire se resterà o meno”. In merito proprio al mercato, Juric ha parlato chiaro in conferenza stampa: “Abbiamo bisogno di dieci nuovi giocatori, nove se dovessimo comprare Mandragora che non considero un nostro giocatore”.

Torino, Juric esalta Bremer: “Chi lo compra fa un affare”

Juric ha parlato anche di Bremer. Il difensore brasiliano è destinato a lasciare i granata, ma tutto dipenderà dalle tempistiche di Inter, Psg e Juventus. “Chiunque prenda Bremer farà un grandissimo affare, ha dominato il campionato, è una persone magnifica, ha tanta voglia di migliorarsi. Uno dei motivi per cui sono venuto qui è perché c’era grande potenzialità inespressa in lui. Vedo tante squadre che fanno sempre meno reparto e che decidono di accettare tutto con i centrali che decidono di accettare qualsiasi cosa, un po’ come il Milan con Pioli che ha fatto un lavoro eccezionale. E anche lui gioca un calcio moderno perché è un difensore moderno e un giocatore completo”.

Bremer
Bremer © LaPresse

Il tecnico croato ha parlato poi di Ricardo Rodriguez: “Lui è stata una sorpresa, era destinato ad andare via. Ha fatto un campionato strepitoso, ha grande intelligenza. Bremer può giocare ovunque, Rodriguez non ha grandi doti fisiche, ma è molto intelligente e ha fatto un ottimo campionato, sembrava destinato ad andare via, ma ha fatto molto bene”.