Premio Maestrelli, Tiago Pinto: “Non c’è dualismo tra successo sportivo e giovani. Scelto l’allenatore giusto”

Al ‘Premio Maestrelli’ è intervenuto, tramite un video messaggio, il general manager della Roma, Tiago Pinto

Tra le kermesse maggiormente apprezzate nel panorama calcistico italiano, il ‘Premio Maestrelli‘ ha dedicato grande importanza allo sviluppo dei settori giovanili dei nostri club. Proprio in riferimento alla crescita dei giovani, in questa edizione è stato premiato il general manager della Roma, Tiago Pinto, che ha ringraziato tramite un video messaggio gli organizzatori del premio.

Tiago Pinto al Premio Maestrelli
Tiago Pinto al Premio Maestrelli ©Calciomercatoit

“Grazie a tutti per questo premio, mi dispiace non essere presente. So che è un premio importante per il calcio italiano. Mi fa ancora più piacere, perché è un premio legato al settore giovanile e alla scommessa che noi come Roma abbiamo fatto in questo campo. Non è solo il mio modo di pensare sul calcio, ma penso che sia una cosa importante per la Roma e per il calcio italiano, perché in Italia c’è molto talento e noi dobbiamo solo creare la strada giusta per fare arrivare questi talenti in prima squadra. Voi avete nominato la finale della Conference League, penso che questo dimostri che è possibile fare un progetto per i giovani e unire questo al successo sportivo. Tante volte si parla di dualismo tra successo e giovani, ma penso che ci siano tanti esempi nel calcio mondiale dove le due cose vanno insieme e vanno avanti. Tutti questi progetti sportivi non possono andare avanti senza la figura dell’allenatore. Noi abbiamo scelto un tecnico che al di là di essere molto bravo, ha dato molta importanza al settore giovanile della Roma. Se abbiamo avuto successo in questo percorso molto del merito è anche suo. Grazie ancora per questo premio e spero di essere insieme a voi la prossima volta”.