Chiellini dice addio: “La Juve ha bisogno di ripartire” | Poi l’annuncio sul futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:41

È stata la grande serata di Giorgio Chiellini per l’ultimo saluto allo Stadium di fronte ai suoi tifosi. Le sue parole nel post partita 

Giorgio Chiellini ha salutato il pubblico della Juventus con la gara pareggiata stasera in casa contro la Lazio. Un abbraccio lungo e toccante che ha visto grande protagonista il capitano, che ha raccontato le sue sensazioni nel post partita ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Lascio con tanta gioia e serenità, una decisione maturata in diversi mesi. È stata un’annata difficile per tutta la Juve, ma ho dimostrato di riuscire a fare bene le partite che ho disputato. La Juve ha bisogno di ripartire, anche i ragazzi devono prendersi delle responsabilità per migliorare e maturare. Ora è giusto che comincino a volare da soli, gli starò accanto da lontano”.

Chiellini: "Dovrò capire quale sarà la scelta migliore"
Chiellini a Sky

MONDIALE –L’idea mia sarebbe stata quella di arrivare al Mondiale, sentivo di poter chiudere in bellezza quella parentesi. Purtroppo, non è andata così e questo ha dato un’accelerata alla mia scelta. Ma lascio in buone mani il futuro delle mie due squadre”.

FUTURO –Non so ancora cosa farò, dovrò confrontarmi con la mia famiglia. Un’esperienza all’estero arricchisce, per il mio futuro ho bisogno di vedere fuori dalla Juve. Dovrò capire quale sarà la scelta migliore”.

Infine sulla nazionale: “In Nazionale abbiamo Bastoni che, secondo me, è un difensore fortissimo. Ha caratteristiche diverse da me, ma tutta Italia può dormire sonni tranquilli con lui”.

Chiellini ha poi detto la sua anche a ‘Dazn’: “Adesso sta a Bonucci portare avanti. Abbiamo vissuto grandi momenti tutti insieme e si è creato un legame indissolubile. Adesso tocca a lui e sono cavoli suoi. Consiglio a Dybala? Paulo deve vivere col cuore e fare una scelta col cuore in un percorso che lo renda sereno. Se sereno sono convinto che tante problematiche di questi anni sarebbero evaporate. È un ragazzo d’oro, non ti nego che mi sarebbe piaciuto vederlo ancora tanti anni alla Juventus. La vita però è fatta di queste scelta e gli auguro il meglio”.