Inter, il verdetto inappellabile: “Conte avrebbe vinto lo scudetto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:53

Inter ancora in corsa per il titolo negli ultimi 90 minuti, ma lo scudetto rischia di sfuggire via: il ‘rimpianto’ su Conte

La vittoria con il Cagliari mantiene l’Inter ancora in corsa per lo scudetto, in vista dell’ultima giornata. Nerazzurri tuttavia, come noto, appesi a un filo. Dovranno battere la Sampdoria e sperare, contemporaneamente, che il Milan perda in casa del Sassuolo, per confermarsi campioni d’Italia.

Inter, il verdetto inappellabile: "Conte avrebbe vinto lo scudetto"
Antonio Conte © LaPresse

Il bilancio della stagione interista, con Supercoppa italiana e Coppa Italia nel carniere, per di più ottenute entrambe contro la rivale storica Juventus, è globalmente da considerarsi positivo in ogni caso, anche se non dovesse arrivare lo scudetto. Ma certo, i rimpianti non mancano, per come si è sviluppata l’annata. Inevitabile ripensare a quella che, un anno fa, era stata la cavalcata vincente di Conte, che certo aveva una squadra diversa, ma che come sempre aveva fornito una sua impronta precisa.

Inter, rimpianto Conte e le responsabilità di Inzaghi: “Ecco cosa ha sbagliato”

Inter, il verdetto inappellabile: "Conte avrebbe vinto lo scudetto"
Simone Inzaghi © LaPresse

E’ questo il senso dell’editoriale odierno di Mario Sconcerti sul ‘Corriere della Sera’. Il giornalista sottolinea come, con il tecnico pugliese ancora in panchina in luogo di Inzaghi, il titolo probabilmente non sarebbe sfuggito, sebbene per l’attuale allenatore non si tratti di una bocciatura. “Alla fine, senza ingiuria e molto onestamente, è mancato Conte – scrive – Nel complesso la squadra ha giocato bene, ma sono stati persi punti per strada che non sarebbero stati smarriti con il fondamentalismo contiano. Inzaghi ha fatto il massimo, trovando un nuovo Lautaro Martinez, ma sta perdendo il titolo per poche distrazioni”.