PAGELLE E TABELLINO MILAN-ATALANTA 2-0: muro Kalulu, Hernandez versione Weah

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:02

Pagelle e tabellino di Milan-Atalanta, match valido per la trentasettesima giornata di Serie A

Dopo un primo tempo ad alta intensità ma con poche azioni da goal, il Milan la vince nella ripresa.

pagelle Milan-Atalanta
Leao-Hernandez ©LaPresse

La sblocca il solito Leao e la chiude un goal magnifico di Theo Hernandez. Un 2 a 0 che avvicina il Milan allo scudetto

 

Ecco i voti:

MILAN
Maignan 6,5 – Sbaglia qualche rilancio più del solito e per lui è una novità. E’ comunque attento per l’intera partita e nel finale è decisivo, chiudendo lo specchio della porta a Zapata

Calabria 5,5 – Tanta grinta e poco più. Oggi manca la qualità nei suoi piedi. Sbaglia anche qualche appoggio di troppo. Dall’80 Florenzi s.v.

Kalulu 8 – Non ci sono più parole per descrivere il francese classe 2000. Personalità, classe e serenità a servizio della squadra.

Tomori 7,5 – Forma una coppia fantastica con Kalulu. Anche stasera è perfetto, le chiusure nel finale gli fanno alzare il voto.

Hernandez 8,5 – Dopo un primo tempo con il freno a mano tirato, ci mostra le sue classiche galoppate. Mette i brividi a Musso con una punizione che prende solo l’esterno della rete prima dell’eurogoal. Una rete così non si vedeva dai tempi di George Weah. Dietro è sempre attento e non è un dettaglio da poco.

Tonali 6,5 – Non è stato del livello delle ultime partite quando è risultato decisivo ma è intenso e preciso in fase difensiva. Come al solito ci mette il cuore come nessuna Dal 65′ Bennacer 6 – Entra per far girare la squadra e dare una mano dietro.

Kessie 7,5 – Si piazza davanti la difesa e con la sua fisicità dà una grande mano. Stasera ha mostrato la miglior versione di se per salutare San Siro.

Saelemaekers 5 – I primi dieci minuti sembra indemoniato ma si spegne troppo velocemente. E’ spesso confusionario, è portato a toccare troppo il pallone, rallentando l’azione. Dal 54′ Messias 6,5 – Gli bastano una manciata di minuti per mandare in porta Rafael Leao.

Krunic 7 – Passaggi illuminanti ma anche qualche errore di troppo. E’ intenso, non molla mai. Da un suo recupero fantastico nasce il gol strepitoso di Hernandez. Dal 79′ Bakayoko s.v.

Leao 7,5 – La gabbia costruita da Gasperini lo porta a giocare più al centro e da lì trova il gol del vantaggio rossonero. Il gol che può valere uno scudetto.

Giroud 5 – Palomino lo sovrasta, non ha palle-goal anche per colpa della squadra. Stasera fatica anche a giocare di sponda, sbagliando tutte le scelte. Dal 54′ Rebic 6,5. Entra in campo con la giusta intensità, sfiora il gol dopo un’ottima giocata.

All. Pioli 7,5 – Porta l’Atalanta ad adattarsi all’avversario e questo è già un successo. La vince anche con i cambi: decisivo l’assist di Messias. La vittoria dello Scudetto è lì ad un passo.

ATALANTA
Musso 5,5 – Nessun intervento degno di nota per l’argentino fino alla parata con i piedi su Rebic. Il tiro di Leao, però, non sembra proprio irresistibile.

de Roon 5 – Va in bambola come tutta la retroguardia in occasione del gol di Theo Hernandez.

Djimsiti 5 – Dopo un primo tempo di buon livello va nel pallone con le giocate degli attaccanti rossoneri.

Palomino 6 – Sovrasta Olivier Giroud, anticipandolo costantemente. Tiene botta con Rebic ma non è in posizione in occasione del gol di Leao. Dall’80’ Demiral s.v.

Hateboer 5 – Nessuno spunto degno di nota, è chiamato a contenere Theo Hernandez e Leao ma lo fa con grande fatica. Dall’80’ Scalvini s.v.

Koopmeiners 4,5 – Mai davvero nel vivo dell’azione. Dall’olandese ci si aspettava tanto vista la grande stagione che sta vivendo. Errori anche banali, non da lui.

Freuler 6 – Primo tempo di altissimo livello, cala vertiginosamente nella ripresa, non reggendo il ritmo del centrocampo rossonero.

Zappacosta 6 – Sfonda con costanza sulla sinistra, diventando una vera spina nel fianco per la difesa rossonera.

Pessina 6 – Fa da collante tra il reparto di difesa e centrocampo con discreti risultati ma non accende la luce. Dal 70′ Boga 5 – Non crea alcun problema al Milan.

Pasalic 5 – Niente goal dell’ex per il croato che veniva da un momento fantastico. Stasera non la vede praticamente mai.

Muriel 5 – Fatica a sfondare. Kalulu è davvero un cliente ostico da superare. Dal 55′ Zapata 6 – Sfiora il gol di testa su azione di corner, poi si perde tra i difensori del Milan, anche per via di una forma fisica non ottimale.

All. Gasperini 5 – Snatura la sua Atalanta e perde la partita. I suoi faticano a rendersi davvero pericolosi.

Orsato 5,5 – C’è un fallo a limite dell’area per il Milan non rilevato, al termine del primo. A far discutere sarà però il contatto Kalulu-Pessina prima del gol di Leao.

TABELLINO
MILAN-ATALANTA 2-0

MILAN
(4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Krunić, Leão; Giroud. A disp.: Mirante, Tătărușanu; Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Romagnoli; Bakayoko, Bennacer, Díaz, Messias; Ibrahimović, Rebić. All.: Pioli.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; de Roon, Djimsiti, Palomino; Hateboer, Koopmeiners, Freuler, Zappacosta; Pessina, Pašalić; Muriel. A disp.: Rossi, Sportiello; Demiral, Mæhle, Scalvini; Malinovskyi, Miranchuk; Boga, Mihăilă, Zapata. All.: Gasperini.

Arbitro: Orsato di Schio.
Ammoniti: 44′ Giroud (M), 53′ Koopmeiners (A), Malinovskyi (A), 91′ Bennacer (M)
Espulsi:
GOL: 57′ Leao (M), 75′ Hernandenz